due risate sotto l’ombrellone

due risate

quando i bambini....

I bambini cominciano ben presto a parlare con parenti e estranei.

Andrea, a 6 anni, stava attraversando la fase dei “perchè”:

faceva domande a raffica a tutti e su qualunque argomento,

domande alle quali bisognava rispondere per forza,

anche perchè dimostravano un  notevole interesse culturale.

Un giorno si recò con sua madre a Vacallo,

a trovare una signora di nome Teresa;

mentre passeggiavano nel giardino della villa della signora

Andrea, indicando degli alberi, chiese alla mamma:

“Che cosa sono?”

“Pioppi”

“Di chi sono?”

“Di Teresa”

“A cosa servono?”

“A fare la carta”

“Chi ha inventato la carta?”

“Boh…credo gli Egizi”

“Il Faraone?”

E via di seguito. Dopo due o tre giorni,

la mamma di Andrea ricevette una telefonata dalla maestra di suo figlio:

“Signora, lunedì ho fatto fare un temino in classe dal titolo

“Come ho trascorso la domenica”.

Lei ora mi dovrebbe spiegare ciò che ha scritto Andrea:

“Ho trascorso la domenica passeggiando con la mia mamma

in un campo di carta.

La carta era di Teresa,

il Faraone di Vacallo.”

Invece, Maria Camilla, 4 anni, è dotata di un grande senso dell’onestà.

Ero a cena a casa sua e, poichè avevo elogiato le lasagne al forno

servite in tavola, sua madre mi disse:

“Eh sì, sono la mia specialità, ma sapessi che lavoro!

Le faccio a mano, poi preparo le polpettine, poi il ragù,

poi la besciamella…”

A questo punto Maria Camilla l’ha fissata con sguardo severo dicendole:

“Ma che bugiarda che sei!”

e poi, rivolta a me: “Non le ha mica fatte lei, sai;

le abbiamo conprate oggi in rosticceria!”

L’ultima, accaduta poco tempo fa a un fastoso matrimonio:

gli sposi erano giovani rampolli dell’alta società nobiliare,

nipoti di vescovi e papi, estremamente religiosi,

facenti parte di Azione cattolica, San Vincenzo e gruppi scouts.

La messa era concelebrata da una decina di prelati,

tutti amici di famiglia, e la predica ebbe come punto cardine

la purezza e la castità, ben simboleggiata dalla sposa

avvolta in un turbinìo di pizzo valencienne

e dal buoquet di candidi gigli;

e di candidi gigli era addobbata tutta la cattedrale.

Al momento della lettura delle “intenzioni”,

molte persone sfilarono sull’altare leggendo al microfono il loro cristiano augurio agli sposi.

E arrivò anche Laura, 8 anni, sorellina della sposa,

dolce bimba che, di fronte a trecento invitati

declamò commossa, con una vocetta squillante:

“E per il bambino che tra cinque mesi nascerà, preghiamo”.

(Mitì Vigliero)

10 responses to this post.

  1. Stare im mezzo a loro non si invecchia mai.
    Tutti noi nasciamo bambini, ma ben pochi restano con il Cuore (puro) di bimbi
    Ciao cara Nives
    Un abbraccio
    Gina

    Mi piace

    Rispondi

    • Ciao carissima!
      E’ vero…con i miei nipotini di 6 e 8 anni…spesso giochiamo e ci divertiamo..
      alla pari!!!

      Che bello! Sono attimi scritti nel cuore…per sempre!

      Una felice giornata!

      Mi piace

      Rispondi

  2. Ahahah!!!
    Fantastici i bambini, anche quando ci mettono in buca.
    Ciao

    Mi piace

    Rispondi

    • Sai @Aquila! Mio nipotino di 6 anni….., mi raccontava tutto dispiaciuto, che un suo compagno di classe, ha sei nonni…mentre lui ne ha “SOLO” quattro!

      Ho cercato in tanti modi di spiegargli che…in questo caso, il numero quattro non è
      proprio una sfortuna ma…come bene sai anche Tu: in numero sei
      è maggiore di quattro!
      Allora… tutto perplesso e insoddisfatto…ha chiesto spiegazioni alla mamma!

      I piccoli….!!!……spesso ci sorprendono e ci trovano impreparati!

      Un caro saluto!

      Mi piace

      Rispondi

      • Buongiorno Nives, come va?

        Mi piace

        Rispondi

      • Buongiorno @Aquila!
        Grazie del pensiero!….
        Grazie della “buona vista”!

        Sono stata molto “indaffata” ma….ora sono più tranquilla!

        Finalmente il pittore, l’elettricista, l’idraulico, il tecnico della caldaia e…
        il giardiniere.. (finiti i lavori)….si sono congedati!

        Mamma che conti!!!
        Ma sono contenta…. Pensa che l’idraulico
        ha lavorato più di un’ora sul rubinetto del lavandino… al prezzo
        di una guarnizione!
        Altri mi avrebbero consigliato di cambiar il rubinetto…
        non credi anche Tu???

        Le relative pulizie proseguono a gonfie vele!
        Faccio tutto con calma…ascoltando “Radio Birichina”!!!
        Le canzoni che i “Birichini” richiedono, mi ricordano la giovinezza,
        ma sopratutto le piacevoli giornate trascorse ai Grandi Magazzini Standa,
        dove lavoravo.

        Grazie @Aquila della gradita visita!
        Ciao e Felice Ferragosto!

        Mi piace

        Rispondi

  3. I bambini…!! Adorabili. A volte da strozzare, ma adorabili proprio per questo…
    Ciao :-))

    Mi piace

    Rispondi

    • Purtroppo…sono anche impegnativi!
      E gravosi….sotto tanti aspetti!
      Oggi…c’è poca voglia di bambini.!!!…

      Nel mio paese, non esiste un negozio di giocattoli…
      nemmeno uno di abbigliamento o accessori per neonato!

      Sì..al parco si vede qualche carrozzina, o passeggino….
      ma sono sospinti da nonni…quasi sempre stanchi.

      Dimmi Girasole!….Secondo Te, quanto diamo ai nostri bimbi…
      è davvero il meglio, per loro???

      Sono felici i nostri bimbi???

      Ciao! ciao!

      Mi piace

      Rispondi

  4. Posted by silvia in fondo al cuore on 5 agosto 2011 at 06:04

    hahahahaha……viva i bambini, sono la bocca della verità! Un caro saluto Nives, buon fine settimana!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: