Fede

il bimbo dorme

“Quando brillava il vespero vermiglio,

e il cipresso pareva oro, oro fino,

la madre disse al piccoletto figlio:

– “Così fatto è lassù tutto un giardino” –

Il bimbo dorme, e sogna i rami d’oro,

gli alberi d’oro e le foreste d’oro;

mentre il cipresso nella notte nera

scagliasi al vento, piange alla bufera.”

(Giovanni Pascoli)

8 responses to this post.

  1. Posted by cavaliereerrante on 17 dicembre 2011 at 19:39

    …………. Dormi!
    mi cantano, Dormi! sussurrano,
    Dormi! bisbigliano, Dormi!
    là voci di tenebra azzurra ….
    Mi sembrano canti di culla
    che fanno ch’ io torni com’ era …
    sentivo mia madre …. poi nulla ….
    sul far della sera .

    Mi piace

    Rispondi

    • Che bella poesia!
      L’avevo dimenticata!
      Ora…come un dolce fiore.. riappare tra la neve
      riempiendomi di gioia!

      Sì… mi ricorda voci di tenebra azzurra,
      sussurri e bisbigli…canti di culla…

      Grazie @Bruno! Per questo bellissimo regalo di Natale!
      E’ caldo e tenero quanto il ricordo d’affetti immortali!

      Ti abbraccio!
      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  2. Tenerissima……
    Buona giornata e buon week-end,
    Luciana

    Mi piace

    Rispondi

  3. Tenera, dolce, quest’immagine, induce alla serenità, come i versi di questa poesia!
    Un saluto affettuoso :-)

    Mi piace

    Rispondi

    • Sì Lucia, la serenità di questo bimbo – cullato dalla mamma –
      è la serenità di chi si sente amato!

      Proprio ieri, sono stata a far visita alle care e indimenticabili
      Suore Anziane Ammalate…..
      Ho rivisto Suor Giusy…ormai novantenne…che ormai non parla più!
      Anche ieri mi ha guardata col suo dolce sorriso e…la sua complicità di sempre!
      Nel cuore…- come un canto – ho sentito la sua domanda della sera:
      “Che ore sono?”.

      Devi sapere che Lei… era la prima ammalata che visitavo,
      ad inizio turno notturno.

      Anche ieri…come sempre…”gustare” la sua serenità,
      (pur nella grandissima sofferenza)…vedere il suo lieve e dolce sorriso
      Sì, amica mia, in quella stanza, vicino a Lei….vivo sempre vera Pace…

      Suor Giusy…Suor Maurizia… e tante altre… hanno dedicato la Loro vita ai bambini,
      hanno donato tanta serenità e bontà!
      Non si sono mai risparmiate…fino all’ultima possibile facoltà!
      Come animate da un Amore più grande…
      tutt’ora sembrano “trasfigurate”… da quest’Amore che portano nel cuore.

      Non mi stancherò mai di ringraziarLe per la Loro…
      grande…SCUOLA DI VITA!

      Un caro saluto
      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  4. Posted by in fondo al cuore on 15 dicembre 2011 at 09:34

    Molto dolce questa poesia, come l’immagine, un abbraccio cara Nives ti auguro una buona giornata!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: