contatto

“Dio è il punto di contatto fra lo zero e l’infinito”

(Alfred Jarry)

4 responses to this post.

  1. Cara Nives che bel ritratto di tuo cugino che ci hai fatto ,gli auguro di riprendersi il più presto possibile e di trovare quella fortuna che gli è mancata.Il suo giardino incantato lo stà aspettando.Ciao

    Mi piace

    Rispondi

  2. Posted by in fondo al cuore on 3 febbraio 2012 at 18:29

    Musica stupenda, un abbraccio a entrambi e buon fine settimana!

    Mi piace

    Rispondi

  3. Posted by cavaliereerrante on 3 febbraio 2012 at 09:13

    Ho amato da sempre, questa musica sublime di @Tchaikovskj … questo crescendo di note inarrestabili che paiono trascinare in alto l’ emozione … come un irresistibile desiderio di volare via, volare in alto verso spazi irraggiungibili dal dolore …. e dalla miseria umana !
    Poi, la riascoltai nel film GORKY PARK ( un film di affari sporchi e delitti, di vite spezzate e sogni infranti … in una Russia ancora dominata da un dittatura corrotta e violenta ) dove sottolineava un finale amaro …. e da allora, mi è difficile riascoltare questo valzer di struggente poesia senza rivedere e rivivere l’ addio fra Arkadin, l’ onesto e malinconico capitano di polizia che scioglie la catena delle morti, e la bellissima Irina, che lui ha salvato contro tutti …. aiutandola infine ad espatriare per sempre dalla Russia, ma rifiutandosi di seguirla pur innamoratissimo di lei …. un film indimenticabile, una musica che è nutrimento per l’ anima …
    Grazie @Nives …. ti penso sempre, e spero tanto che si attenuino le sofferenze vostre !
    @Bruno

    Mi piace

    Rispondi

    • OH SAPESSI…@Bruno!….Come assomiglia Graziano, ad Arkadin!!!
      Ma il suo ambiente è stato il mare….la Patria….la famiglia…l’Agip…la natura…lo studio..
      Uomo onesto, filosofo, puro, sensibile…acuto, libero e fiero…..e “fragile”….e “sfortunato”!
      Uno sguardo profondo e dolce…nei suoi grandi occhi scuri!
      Un aperto sorriso….sul mondo e sulla vita!
      Marinaio, infermiere per caso! Ha professato poco…sentendosi incapace di pazienza!
      (Ma ha assistito la madre fino alla morte)
      Per quasi 40 anni ha gestito il petrolio a Marghera-Venezia…impedendo incidenti e
      riscuotendo infiniti riconoscimenti!

      Alto quasi 2mt…longilineo…100 kl di peso…e un CUORE grande…troppo grande!
      Il suo grande CORAGGIO???
      Vivere innamorato….nonostante le sconfitte e le perdite!
      Non ha mai potuto conoscere l’amore di una compagna..
      perchè anche l’ultima innamorata…ha lasciato la vita…al preludio dell’amore!
      Il giardino suo e di sorella…è un giardino spontaneo ed ora è tutto bianco… non di neve o brina…ma di rose di natale.
      Gabbiani, pettirossi, cani e gatti randagi sostano, ritornano, si dissetano e saziano…
      del pane cucinato per loro, di notte, da mia cugina, vedova e senza figli………………….
      ………………………………………………………………………………………………………………………

      Grazie Amico @Bruno, di tutto, anche da parte dei miei cari cugini!

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: