il lavoro delle api

Il sole diventa ogni giorno sempre più caldo. Gli uccelli si svegliano sempre più presto e cantano.  Il mio giardino è tutto un fiore! Rose rosa fioriscono ogni giorno e incorniciano la ringhiera della scala esterna…Profumano l’aria, addolciscono l’anima,  il cielo…e il palato delle API!

Due splendide API REGINA, hanno pensato bene di tenere al caldo le loro LARVE..pensate un po’! Proprio dentro la Casetta degli attrezzi!

Che devo fare??? Dalla minuscola finestrella, vanno e vengono api operaie in continuazione!  E’ tutto un DARE-AVERE tra rose e api….che meraviglia! Ma posso permettermi questo? Io non so raccogliere il miele!!! Non so nemmeno dove sono i loro nidi!!! Forse dentro lo zoccolo in legno? Forse dentro il portaombrelli? O nel vaso dei bulbi e dei sementi? Oppure tra le pieghe delle tendine? …..Ma come raggiungerli se non posso aprire la porta?

Qualcuno mi ha suggerito di chiudere tutto…persino la minuscola finestrella! Per la verità…. non me la sento di spegnere tanta VITA! ….Aspetterò! Aspetterò…e vedrò che succederà!

Intanto l’erba del giardino cresce, cresce…..e aspetta il tagliaerba….diventato forse….CASA DELLE API!!!

8 responses to this post.

  1. eh si, situazione difficile…ma saprai decidere per il meglio.
    Ciao e buona dolce serata :-)

    Mi piace

    Rispondi

  2. Posted by cavaliereerrante on 17 maggio 2012 at 08:09

    Saggia decisione, la tua, cara e dolce @Nives quella di attendere un pochino …. Tu stessa ape che suggi dai fiori il nettare e lo restituisci poi, in tutta la sua corroborante essenza, elaborandolo in tenerezza e amicizia sincera ( oltre che saggia ), a chiunque venga a contatto con te ! :-)
    L’ apicultura è cosa antica assai …. sai come chiamavano l’ ape i nostri antenati Greci ?
    Mèlissa nel puro dialetto attico ( o Mèlitta in dialetto ionico ), elaborando la sillaba radicale MEL, da cui discende la parola MIELE arrivata fino a noi scavalcando i millenni …. indicando questa prodigiosa sostanza di cui, ancora oggi si sa tanto poco .
    Se gli insetti che hanno occupato il tuo casotto sono api da miele … sapranno loro costruire con la cera il loro magazzino e le loro casette, se invece fossero vesponi si adatteranno . Dovresti chiedere un consiglio al più vicino apicultore ( ce ne sono di bravissimi e appassionati anche dalle tue parti … ) : lui, ti saprà dire con certezza chi ha sciamato da te, e consigliarti come intervenire nella circostanza !
    Un abbraccio …
    @Bruno

    Mi piace

    Rispondi

    • Davvero @Bruno, del miele si sa ancora così poco! E’ un autentico prodigio della NATURA…eppure….Sono davvero poche le persone che ne fanno uso quotidiano! Peccato!
      Ci cibiamo di tante “schifezze”…….e dimentichiamo i più grandi DONI spontanei che da millenni si offrono per il nostro benessere e gioia!

      Le mie MERAVIGLIOSE API REGINA?….Hanno traslocato! Non ci sono più!
      Niccolò dice che non potevano stare nello stesso nido, così hanno lottato e sono morte! Io penso che la causa della fuga, sia stato l’antiparassitario che ho spruzzato sulle rose, anche perchè….non c’è segno di battaglia!
      Sul terreno…Non ci sono api ferite o ammalate…..quindi, sicuramente hanno cercato un nuovo paradiso incontaminato…per un loro LAVORO….E PRODOTTO DOC!!!

      Ti ringrazio per le interessanti informazioni sul MIELE. Grazie @Bruno!

      Con affetto

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  3. Buon giorno cara Nevis, bella scelta quelle dell’api regina di venire nella tua casetta, sai le api sanno riconoscere le persone dolci come te! Aspetto notizie su questa storia.
    Un dolce saluto
    Lucia

    Mi piace

    Rispondi

    • Come scelgono il fiore più colorato e profumato…così scelgono la culla più calda per i loro piccoli! Alla fine….che MIELE! quale SENSO la loro breve VITA!

      Che ne dici Lucia?

      Oggi piove e le rose sono tutte bagnate! Oggi c’è meno SCAMBIO DI DONI…
      Forse le api riposano!

      Un abbraccione!

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  4. Posted by in fondo al cuore on 15 maggio 2012 at 08:27

    Una decisione difficile perchè o le elimini o lasci a loro la casetta….. Buona giornata Nives, un abbraccio!

    Mi piace

    Rispondi

    • Penso di ospitare le api nella Casetta…ma cosa ne farò del MIELE….che non so raccogliere?

      Aspetterò…. alla peggio chiamerò aiuto a quel beato Signore di Belluno, che tanto amore e rispetto sa donare anche alle “puntigliose” API!

      Buona giornata Silvia!

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: