L’estate 2012 sulle Dolomiti

Venerdì scorso, marito ed’io, abbiamo deciso di raggiungere le nostre amate Dolomiti…alla ricerca di un po’ di fresco!
Siamo partiti verso le nove del mattino, con destinazione il lago di Misurina. Dopo un’ora circa di coda per poter uscire dall’austrada di Belluno, e un’altra ora circa….. per attraversare il centro di Auronzo di Cadore…. finalmente siamo arrivati al fresco e desiderato Lago.

Per poter parcheggiare l’auto, abbiamo girato e aspettato pazientemente….ma per sederci in una pizzeria del luogo, dovevamo attendere in piedi il nostro turno. Erano già le 13, ma non avevamo fame, così abbiamo pensato di andare verso S.Candido, in Alta Val Pusteria, dove ci ricordavamo di un chiosco, con invitanti panini e birra austriaca.

La città di S. Candido, non aveva un posto libero per parcheggiare…nemmeno a pagamento. Alle 14.30, stavamo ancora aspettando che qualcuno liberasse un posto per noi. Finalmente….eccoci alla manovra, ma qualcuno, più veloce e furbo….ci ha lasciati a bocca asciutta. Comunque, alle 16, passeggiando nella caotica piazza, gustandoci un fresco gelato…ammiravamo le vette che circondano la città.

Il sole era quasi a picco, e il termometro segnava 30 gradi. Abbiamo così deciso di cercar un bosco e qualche allegro torrente….per bagnare i piedi e respirare un po’ d’ossigeno. Tutto questo l’abbiamo trovato in Val Fiscalina…dopo essersi liberati dell’auto, incastrandola tra camper e roulottes.

Quel 17 agosto 2012, era il compleanno del marito di nostra figlia…e, telefonando per gli auguri, ci invitano al Campeggio di Sesto, dove si trovano in vacanza con amici. Pure qui…occorreva intrufolarsi e pazientare per parcheggire l’auto. I camper sostavano persino in strada provinciale!

Amici! Dalle montagne più belle del mondo….quest’anno 2012, vi racconto di caos, inquinamento, stress, caldo, impazienza, maleducazione, prezzi alle stelle…

Ma dov’è la paurosa CRISI dell’euro? delle banche? del lavoro? delle famiglie?……….

Spiegatemi Voi se potete…perchè mi sembra di vivere in un’enorme paradosso!!!!

11 responses to this post.

  1. Sembra amica mia, Libera, che la metà della gente di oggi…si impegni sopratutto a mantenere un’immagine di rispettabilità e decoro…nascondendo clamorosamente, quanto di vergognoso e scandaloso nascondono in profondità.
    Questa doppiezza…purtroppo sembra fatale, élude la realtà….sembra inevitabile.
    Per fortuna, esiste ancora una metà profondamente sana, e forte…anche se povera!

    Bacione

    Nives

    "Mi piace"

    Rispondi

  2. Posted by accantoalcamino on 24 agosto 2012 at 08:16

    Ciao Nives, già, bella domanda, come sempre senza risposta. Ho frequentato le dolomiti per motivi sportivi e le conosco, ma anni fa erano più “vivibili” e la gente meno agitata, forse che l’agitazione dà l’idea di godersi di più la vacanza? Reprimersi tutto l’anno e dare il peggio in vacanza, possibilmente dove nessuno ti conosce… meno male che ho vicino l’Austria dove trovo pace, ordine e serenità. Un bacio grande.

    "Mi piace"

    Rispondi

    • Ogni Patrimonio dell’Umanità….è PATRIMONIO di tutti!
      Così le straordinarie montagne denominate DOLOMITI….lo sono sia per i ricchi che per i poveri
      Ma ciò che su quelle meravigliose Vette, viene cercato, è “ciclopecamente” diverso.
      Ogni fiore, profumo d’erba, frutto del bosco, ciello stellato e palpitante, fonti d’acqua sorgiva, colore, canto, cultura e tradizioni…….sasso o pietra, fossile o raccolta archeologica….SONO PER TUTTI! E si trovano ovunque.
      Certi Luoghi sono più privilegiati di altri….ma più “sortunati” a seconda dei punti di vista. Infatti, a motivo della loro ubicazione, sono più “curati” ma… purtroppo, “sfruttati” e “inquinati”.
      Essi sono visitati da persone che cercano quello che hanno lasciato in città. Magicamente trasportato in altro Luogo più Romantico,…che sembra offrire pace e relax.

      Cara Libera, dici che in Austria trovi più pace, ordine e serenità.
      Infatti, la Val Pusteria, “sembra” offrire tutto questo…..

      Ciao Amica mia, Ti auguro una serena e “sportiva” giornata.

      Nives

      "Mi piace"

      Rispondi

      • Posted by accantoalcamino on 24 agosto 2012 at 09:18

        Nives, spero di poter parare con te di persona e dirti tante cose che qui, viste l’esperienze passate e i vari fraintendimenti, non dico più. Non ho il dono della sintesi e questo argomento richiede un approfondimento. Una cosa che, purtroppo, devo dire, è che siamo noi italiani a renderci la vita impossibile.
        Nel mio penultimo post c’è la foto di un bicchiere in acciaio, beh, è lo stesso bicchiere che c’era 9 anni fa, vicino alla stessa fontana a quasi 2000 metri. Pensi che in Italia ci sarebbe ancora? 2 “uomini” anni fa hanno portato via 1 crocifisso iantico n legno da un sentiero sopra il paese dove vado, per fortuna li hanno presi, erano/sono di Tolmezzo….un bacio.

        "Mi piace"

        Rispondi

  3. Posted by lucetta on 23 agosto 2012 at 23:00

    Sai? Anch’io mi chiedo spesso dove sia la crisi….e concordo con i pensieri espressi dalle amiche che hanno commentato prima di me. Mi sono gustata i video perchè adoro le montagne e soprattutto le DOLOMITI. Per anni durante l’estate sono stata nella Val Gardena (Ortisei, Santa Cristina e Selva) per cui mi sembrava di essere lì di nuovo.
    Ora per problemi di salute con mio marito vado alle terme di Montegrotto…la montagna ormai è diventata un miraggio. Ciao Nives, ti auguro ogni bene.

    "Mi piace"

    Rispondi

    • Ciao Lucetta! Mi dispiace sentirti dire che la montagna “è un miraggio”!
      Lo sai che esistono Luoghi magici che curano ogni problema di salute…pure in montagna?
      Senza nulla togliere a Montegrotto….se adori le alte Vette, ci si può curare, pure a Pozza di Fassa, (per esempio), in Stabilimenti convenzionati dalle ASL….a motivo dell’acqua termale, ricca di zolfo. Ma c’è pure l’amato Lago di Misurina…straodinario luogo di concentrazione di elementi naturali e spontanei…, per curare l’asma e le allergie. Ma ogni angolo della montagna è curativo!
      Una volta si andava in montagna…sopratutto per la salute.
      Ahh…che miracoli offre la Natura!

      In Val Gardena e precisamente ad Ortisei e Alpe di Siusi, sono stata in Viaggio di Nozze,…molti anni fà. Sono Luoghi che fanno gustare il Paradiso.

      Un affettuoso abbraccio

      Nives

      "Mi piace"

      Rispondi

  4. Me lo chiedo spesso anch’io, dov’è la crisi…ma forse la risposta è solo che sono cambiate le priorità. Una volta la priorità era avere qualcosa da mangiare ed una vita decorosa, ci si faceva bastare il necessario. Adesso ognuno vuole vivere al di sopra delle proprie possibilità, si fanno rate, carte di credito, ma poi nei negozi di alimentari si torna a “segnare”, mentre però in tasca ci suona l’I-Phone da 500 euro…., si piange perché non si arriva a fine mese, ma invece di fare un’unica vacanza di quindici giorni si preferisce fare tutti fine settimana (e spendere il quadruplo fra autostrada, benzina ecc.)
    Mio nonno, che vedeva lungo, nel lontano 1970 soleva dire: “il progresso porterà al regresso”. A distanza di oltre 40 anni, possiamo dargli torto??!?!

    "Mi piace"

    Rispondi

    • Ciao Rossana! Che bello risentirTi…Amica mia! Come va?….
      Sai…considero il pensiero di Tuo nonno…davvero profetico e saggio.
      Sembra davvero che questa generazione, dia segni di crepe profonde….
      La dimensione dell’avere e del progresso, ci sta allontanando, “tragicamente”… dai Valori Essenziali per la Persona Umana.
      Ma ci sono segnali di speranza!
      A Canale d’Agordo…per esempio….il Sindaco, facendo riferimento alla sensibilità, intelligenza e generosità del suo Eletto Figlio…Papa Giovanni Paolo 1°…..in questi anni, promuove una cultura, ritenuta attualissima, per risolvere la crisi che stiamo vivendo.
      Essa si concentra sulla FAMIGLIA….e fa tutto per la DIGNITA’!
      Del lavoro (sopratutto per i giovani), della mamma che cura i figli, degli anziani …della memoria, della preghiera.
      Giovanni Paolo 1°…aveva le idee chiare, e avrebbe cambiato molte cose…sopratutto nella Chiesa.

      Amica mia, come dici Tu, oggi sembra che viviamo un’ottimismo e una visione “vittoriana” della vita!
      E come al tempo della Regina Vittoria, sembra che l’Italia sia divisa in due nazioni. e viva una doppia personalità.

      Un grandissimo abbraccio

      Nives,

      "Mi piace"

      Rispondi

  5. Carissima Nives, concordo in pieno con ciò che hai scritto.
    La crisi è solo nelle tasche della gente povera e sola
    Quando bisogna stringere la cinghia, è sempre la persona che non ha nulla che diventa
    ancora più povera. Questo è un Paese che, chi evade è un furbo e non paga mai,
    mentre l’onesto è un emerito imbecille.
    Ma se a Noi sta bene ….campa cavallo che l’ erba cresce.
    Al popolo offri divertimento e mangereccio e tutto dimentica.
    Ti auguro di passare dei bei momenti di serena armonia
    Ti abbraccio forte
    Gina

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: