L’anelito a salpare

di Roberto Mussapi

 

“Desiderio di cose leggere”

“Giuncheto lieve biondo

come un campo di spighe

presso il lago celeste

e le case di un’isola lontana

color di vela

pronte a salpare.

Desiderio di cose leggere

nel cuore che pesa

come pietra

dentro una barca.

Ma giungerà una sera

a queste rive

l’anima liberata:

senza piegare i giunchi

senza muovere l’acqua o l’aria

salperà – come le case

dell’isola lontana,

per un’altra scogliera

di stelle.”

(Antonia Pozzi)

La poesia realizza pienamente quanto indicato dal titolo: la vista di un giuncheto si muta immediatamente in una visione di quiete e leggerezza spirituale assolute. Con prodigiosa semplicità il giuncheto appare biondo come un campo di spighe, evocando la sacralità dell’oro, del grano e del pane, il lago non ha tonalità pallide ma è subito celeste come un cielo grottesco e le case dell’isoletta lontana appaiono sospese, prive di fondamenta, come barche pronte a salpare. A lasciare il porto e la terra del dolore il cui peso grava sull’anima del poeta, che sente il cuore come una pietra nella barca, impedendole quindi o rallentandole il movimento scivolante e sereno. E la disperata aspirazione religiosa della lirica si manifesta, rafforzata, nella speranza dell’ultima strofa: l’avvento di una sera in cui l’anima liberata salperà, senza peso, quindi senza piegare nemmeno i giunchi, verso un cielo definitivo, un’alta scogliera di stelle.

E’ questa una delle molte poesie di ardente desiderio d’infinito di Antonia Pozzi, nata aMilano nel 1912, morta suicida ventisei anni dopo: Una vita che ha lasciato, pur nella sua tragica brevità, uno dei canzonieri più alti del Novecento italiano.

Qui, in queste case-barche, pronte a salpare, si configura quell’aspirazione a un mondo ulteriore e felice che è una delle grandi forze animanti e ispiratrici della poesia di ogni tempo e luogo.

Edouard Manet “Sulla spiaggia” 1873

10 responses to this post.

  1. Cara Nives, io. come tanti,in questi giorni così senza “senso, abbiamo un disperato
    bisogno di “leggerezza” per non affondare.
    I versi, delicatamente “forti”
    Ti abbraccio
    Gina

    Mi piace

    Rispondi

    • “………in questi giorni così senza senso……..” abbiamo bisogno di “leggerezza” per non affondare”.
      E’ vero Gina cara! Quando niente nella vita, sembra avere più senso, disperatamente cerchiamo di trovare il “nostro senso”…. dentro la vita.
      E mandiamo segnali di vita….cerchiamo di fare il bene……sogniamo biondi giuncheti.

      Un affettuoso abbraccio

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  2. Posted by lucetta on 18 settembre 2012 at 15:26

    Ecco, quando mi accosto a certe anime così Belle, capaci di farti emozionare nel profondo con i loro versi, mi chiedo come mai non siano riuscite a vincere la loro fragilità, insicurezza, ad alzare gli occhi al cielo ed intravedere quanto amate fossero da Dio!!!!

    Mi piace

    Rispondi

    • Nemmeno io so spiegarmi questo grande Mistero. So per certo però…che il grande Cesare Pavese, disse un giorno che invidiava i monaci d’ un eremo, per la pace che avevano nel cuore.
      Sicuramente la fede può aiutare a dare senso e ad accettare l’immensa tristezza, ma queste Anime così sazie d’Infinito…..anelano struggentemente, per raggiungerlo al più presto!

      Ciao Lucia!

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  3. Bellissima!

    Mi piace

    Rispondi

  4. Posted by in fondo al cuore on 17 settembre 2012 at 17:01

    è molto bella cara Nives, ti auguro un sereno inizio settimana, un abbraccio!

    Mi piace

    Rispondi

    • L’intensità di questa poesia è così profonda, delicata…. sacra!
      Rivela tutto un’Infinito, di un’Anima triste eppure immensa.

      Grazie del tuo passaggio, sempre gentilissima amica Silvia!

      Felice serata

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: