che fantastica è la storia della vita (venditti)

“….io per me reputo la Terra nobilissima

ed ammirabile per le tante e sì diverse alterazioni,

mutazioni, generazioni, etc.,

che in lei incessantemente si fanno;

e quando, senza esser suggetta ad alcuna mutazione,

ella fusse tutta una vasta solitudine d’arena o una massa di diaspro,

o che al tempo del diluvio diacciandosi l’acque che la coprivano

fusse restata un globo immenso di cristallo,

dove mai non nascesse né si alterasse o si mutasse cosa veruna,

io la stimerei un corpaccio inutile al mondo,

pieno di ozio e, per dirla in breve,

superfluo e come se non fusse natura.”

(Galileo Galilei)

239

5 pensieri riguardo “che fantastica è la storia della vita (venditti)

  1. Cara …. cara @Nives, coi tuoi fiori e con i tuoi pensieri fioriti, con le tue scelte e sofferenze, con le tue ferite inguaribili eppure a cui pazientemente sorridi … coi tuoi animaletti ed il tuo giardino d’ inverno, con la tua ‘memoria lunga e inesauribile’, e coi tuoi paesaggi che ostinatamente insegui e persegui fin dal più minuto frammento …. sì, ci vuole veramente un fiore … e se ce lo offri Tu, sarà sempre il migliore e più profumato del giardino della tua anima gentile !
    Apprendo che, verso Natale, te ne andrai in Australia … a trovare quel tuo figlio così nomade e lontano, ma non certo dal tuo cuore !!! 🙂

    "Mi piace"

    1. Sai @Bruno, …il poeta Gibran, non a sproposito, dice che…….”i figli non sono i nostri figli, ma i figli della vita.” Infatti, io non li ho desiderati per me…ma per loro stessi, e perchè, col loro sorriso, “profumassero e perpetuassero” la vita.
      Tutti e tre i miei figli, sono nomadi e lontani….ma, come dici Tu, non dal mio cuore.
      Come io… so di non essere lontana dal loro.
      “Nessun luogo è lontano”….quando ci si conosce in profondità, ci si rispetta, e ci si vuole veramente bene! Perchè il dialogo tra vibrazioni umane che si conoscono, sconfina sempre nello spazio e nel tempo. Nel bene e nel male.
      Saperci autonomi e capaci, ci dà reciproca tranquillità. Saperci felici, è grande pace, ma sentirci in sintonia, ed esserci nel momento del bisogno, rimane sempre la massima aspirazione per tutti.
      Ora…non volo in Australia perchè il “piccolo” ha bisogno….ma tutta la famiglia vola da lui, per gustare dal vivo la sua vita. Assaporare le sue gioie e fatiche. Abbracciarlo dopo un anno di lontananza. Trascorrere con lui le Festività….
      Che fantastica storia è la vita!
      Chi l’avrebbe mai detto, @Bruno, che un giorno avrei visto con i miei occhi, il lontano Continente Australiano? Mai ci sarei andata, se non avessi avvertito un…certo richiamo del cuore! E davvero mai..la vita finisce di stupirmi!
      Ti aggiornerò @Bruno…con le foto dei più bei fiori, con i suoni e i colori del mare, con le tradizioni degli aborigeni….e degli animali più simpatici!
      Affettuosamente, a presto!
      Nives

      "Mi piace"

      1. bello il post, magnifiche le parole di Galileo ma soprattutto, cara Nives, è splendido questo tuo commento!
        ti auguro un viaggio sereno e colmo di gioie e d’amore.
        sì, la vita sa essere fantastica se di Essa cogliamo il bello che c’è e ciò che con costanza abbiamo costruito.
        un abbraccio, a presto.
        Marirò

        "Mi piace"

  2. Ahhhh, ecco allora dove te ne stai andando….oltre che un bellissimo viaggio in una terra che mi ha sempre affascinato per i suoi paesaggi ed i suoi colori, finalmente potrai trascorrere un po’ di tempo con i tuoi cari, e quale tempo è migliore delle Festività, quando anche quelli che abbiamo vicini li sentiamo ancora più vicini. E’ un tempo che unisce e riunisce, e ti auguro di trascorrerlo nella massima serenità, nell’amore della tua famiglia. E sono sicura che nessunissimo frammento di Natura sfuggirà al tuo occhio attento e alla tua anima gentile.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.