Filosofia Di Vita

CALORE UMANO

Associazione Culturale “I CARE”

9 responses to this post.

  1. di queste associazioni serie ce ne sono parecchie, per fortuna, e aiutano ragazzi e famiglie a trovare validi punti di aggregazione sociale e occasioni ulteriori di crescita. Sono quasi tutte su base di volontariato, ma essenziale è il contributo che lo Stato può dare per garantire i servizi essenziali. Contributo che non esiste quasi più. E tante belle realtà sono costrette alla chiusura. E i ragazzi? I ragazzi in strada o davanti a uno schermo…
    Peccato.

    Marirò

    Mi piace

    Rispondi

    • Verissimo Marirò….paradossalmente lo Stato sembra, ogni giorno di più, meno consapevole del futuro che si apre davanti ai giovani!
      Per fortuna esistono Persone innamorate della vita, che vogliono dare un senso alto alla loro esistenza, e hanno scelto di dedicarsi totalmente…. “a lasciare il mondo un po’ migliore di come lo hanno trovato”.
      Felice giorno di sole!
      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  2. Posted by cavaliereerrante on 19 novembre 2014 at 19:28

    :-)

    Mi piace

    Rispondi

    • Il desiderio principe del Capitano è quello di portare la nave in porto.
      Questo sogno è per Lui una Missione che vale più della Sua stessa vita!

      Grazie @Bruno, della visita e della bellissima Poesia!

      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  3. Un pezzo di regno che si realizza e si espande.

    Mi piace

    Rispondi

    • In una raccolta di brani di ogni paese e di ogni tempo, ho trovato questo scritto di Alessandro Manenti che così definisce “L’amore per il prossimo”:
      “L’affermazione – Amo l’altro perché sono cristiano – , è ambigua. Può essere erroneamente interpretata così: l’amore per il prossimo è la conseguenza del nostro amore per Dio. Questo è sbagliato: l’altro deve essere amato per se stesso, perché è una persona come me, e non perché io sono cristiano e bontà mia lo amo. Sarebbe oltretutto un amore obbligato, richiesto, e quindi non più amore.
      Ma in questa interpretazione c’è un errore più profondo, di falso concetto circa il nostro rapporto personale con Dio. Si potrebbe erroneamente pensare che il nostro rapporto con Dio sia un affare esclusivo, fra noi e lui, mentre il fratello ne rimane escluso e al massimo può diventare il beneficiario esterno, non coinvolto, della nostra relazione privata con Dio. Questo è un errore: la relazione con l’altro misura e qualifica la nostra relazione con Dio.”
      Cara Lucetta…hai proprio ragione!
      L’associazione – I CARE – di Arezzo, donando anima e corpo all”infanzia, agli adolescenti e giovani…occupandosi con tanto amore di situazioni svantaggiate, o del mondo del lavoro, della crescita e del futuro…,rimanendo aperta alle idee e alla collaborazione di tutti… sembra davvero inseguire il bellissimo sogno che riposa nel cuore di Dio!

      Grazie carissima, Ti abbraccio.
      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  4. Posted by Rebecca Antolini on 14 novembre 2014 at 15:28

    Ciao cara Nives abbi un felice weekend un abbraccio Pif

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: