Il profumo del mirto

mirto (1)

“V’è chi dona gioia.

E’ come il mirto laggiù nella valle,

che sparge il suo profumo.

Dio parla attraverso le mani di costoro

e dietro i loro occhi egli sorride.” 

(Gibran Kalil)

Mirto-800

Detto con franchezza donare e donarsi non è di moda. Sembra un cedimento, una pericolosa scivolata quasi autolesionista. In un mondo di lupi, gli agnelli fanno una brutta fine! Se però si supera lo stato di intimidazione conformista che ci attanaglia, si riesce ad entrare in un altro pianeta, il pianeta della generosità e dell’altruismo, e si diventa altro da quelli che si era prima,decisi, semplificati, attenti, liberi dal potere altrui e dall’altrui riconoscenza, più seri e più ottimisti.

mirto_stella_maris_pianta

E’ come aver piantato le radici di un albero nuovo, un albero che cresce dando ossigeno e vita e persino profumo. Questi nuovi “alberi” sono una benedizione di Dio per l’umanità. Egli infatti porta se stesso attraverso quel profumo di dolcezza e di tenerezza, uno dei tantimiracoli poco notati dalla massa, ma un miracolo di cui usufruiscono tutti.

mirto

Cosa sarebbe l’esistenza senza quei mirti profumati?

Fa paura solo pensarci. Perché allora non tentare di diventare un po’ di più dei mirti profumati? Perché facciamo tanta fatica ad essere il sorriso di Dio per gli uomini? Dalla risposta a queste decisive domande dipende spesso la nostra e l’altrui felicità.” (da Vita Nuova -Trieste-)

mirto1-300x225

9 pensieri riguardo “Il profumo del mirto

    1. So che con le bacche del mirto si può ottenere anche un liquore…un concentrato di dolcezza e profumo….un messaggio dolcissimo per il Natale!
      Buona giornata cara Silvia.
      Nives

      "Mi piace"

  1. Si fa fatica ad essere il sorriso di Dio per gli altri che ci circondano perché l’ego personale è sempre pronto ad alzare la testa, a recriminare, condannare, giudicare….
    Bisogna farlo tacere esercitandosi alla pazienza, mitezza, perdono, misericordia. Buon avvento Nives.

    "Mi piace"

    1. Luigi Verdi scrive: “Dio quando ama fa gesti molto umani. L’uomo quando ama fa gesti molto divini.”
      Come dici Tu, cara Lucetta….non dobbiamo dubitare mai della nostra bellezza interiore, anzi, dovremmo desiderare tanto di portare all’esterno tutto l’affetto e l’amore nascosto in noi, che aspetta solo di farci esistere nella nostra autenticità.
      Purtroppo siamo troppo complicati! Forse dovremmo imparare…a profumare come il mirto…in semplicità.
      Un abbraccio e una sentita condivisione!
      Ciao Lucetta!
      Nives

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.