Marzo

“Marzo è un mese un po’ matterello!

Piace molto alla ranocchia

che si gonfia e che fa spocchia

ma non garba al passerotto

che si stringe nel cappotto.

Forse il merlo meno saggio

sogna già d’essere in maggio

e si gela una zampina

fra la brina.

Ma la cincia, nel suo nido,

ride e dice: – Non mi fido!

Presto è ancora! La messaggera,

bianca e nera,

non è già sotto la gronda

e chi ha freddo si nasconda;

non è ancora primavera!…-

Chiotto chiotto,

le risponde un passerotto;

Tu sei saggia e veritiera!

Marzo è bello

col cappotto e con l’ombrello,

con le scarpe e col cappello.

E se pur sotto la brina

col fiorir di una mattina,

sulla riva d’un ruscello

c’è una gocciola turchina,

una timida viola

che, fra sole e solicello,

ti sorride sola sola,

bene, e tu non ti fidare!

Marzo è un poco pazzerello!

Ti potrà far sospirare,

chissà quanto, il tempo bello!

Marzo porta il vento, il fiore

e la pioggia, il raffreddore!”

(A. BELTRAMELLI)

8 pensieri riguardo “Marzo

    1. Che bello Quarc! Da te nevica!
      Ma abiti in montagna?
      Qui oggi abbiamo avuto un po’ di sole, così ho potuto passeggiare lungo la Restèra del Fiume Sile! E’ stato bellissimo! La Natura risponde a meraviglia al richiamo forte della vita!
      Allegre papere, voli di stupendi cigni bianchi, canti di mille uccellini, bimbi col gelato, innamorati sulle panchine, coppie di anziani che camminavano mano nella mano…e alberi dalle turgide gemme…e profumi di terra bagnata, di viole e d’erba fresca…

      Ti auguro la gioia…sempre…anche con la neve!
      Buona notte.
      Nives

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.