Giorno verrà

“Verrà un giorno

più puro degli altri

e scoppierà la pace sulla terra

qual sole di cristallo.

Di fulgore nuovo

si vestiranno le cose

e canteranno camminando

gli uomini liberi ormai dall’incubo

della morte violenta.

Il grano crescerà

sopra i rottami delle armi distrutte;

più nessuno verserà sangue fratello.”

(Jorge Carrera)

CORDOGLIO PER I MORTI DELLA TURCHIA!

8 responses to this post.

  1. Forse la nostra attesa di quel giorno dovrebbe essere più convinta e convincente.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • “Benedici, Dio, quel popolo
      che spezza le catene,
      quel popolo sfinito
      che pur si oppone
      alla muta famelica
      dei forti e dei carnefici,
      e benedici i popoli d’Europa,
      dell’Asia,dell’America
      e tutti i popoli d’Africa
      che soffrono nel sangue
      e nel dolore….
      e concedi alle loro
      calde mani di stendere
      sul mondo la catena
      dell’amore fraterno
      sotto l’arcobaleno
      della tua pace.”
      (L. Senghor)

      “Manca un ponte tra i cuori
      fra i cuori degli uomini lontani,
      fra i cuori degli uomini vicini,
      fra i cuori delle genti,
      che vivono su tutti i continenti.
      Se questo ponte ci fosse,
      gli uomini si scambierebbero i segreti
      i motivi lieti,
      il sorriso e il perdono.
      Eppure l’uomo non sa innalzare
      questa passerella di amore:
      manca lo slancio al cuore..

      Aiutalo tu, fanciullo,
      costruisci con le tue mani,
      senza travi,
      questo grande lavoro,
      questo ponte d’oro
      in un mare di luce.
      Questo ponte che conduce
      da Oriente ad Occidente,
      da Occidente ad Oriente
      una sola gente.”
      (E. Albaret)

      “Se avremo il coraggio dell’autenticità
      quando falsità e compromesso sono più comodi:
      la verità ci renderà liberi.
      Se costruiremo la giovinezza nel rispetto della vita
      e nell’attenzione all’uomo
      in un mondo malato di egoismo:
      daremo testimonianza di amore.
      Se, in una società deturbata dall’odio e dalla violenza
      sapremo accogliere ed amare tutti:
      saremo costruttori e artigiani della pace:
      “I giovani e la pace cammineranno insieme”.
      Se sapremo rimboccarci le maniche davanti al male,
      al dolore, alla disperazione:
      saremo, come Maria,
      presenza amica e discreta
      che si dona gratuitamente.”
      (Comunità di Taizè)

      Sono d’accordo Monique: L’attesa, la speranza, il sogno sono sterili…inutili…
      senza l’agire, senza la coerenza del proprio sentire, vivere e operare.
      Occorre “sporcarci le mani”..per primi!

      Grazie della visita, buona serata!
      Nives

      Liked by 2 people

      Rispondi

  2. Ciao Nives, il tag “speranza” è giusto, è l’essere in-umano che non lo è più… Buona notte <3

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • “Sei ancora quello della pietra e della fionda,
      uomo del nostro tempo.
      Eri nella carlinga, con le ali maligne, le meridiane della morte.
      Ti ho visto dentro il carro di fuoco,
      alle forche, alle ruote di tortura.
      Ti ho visto, eri tu, con la tua scienza esatta,
      persuasa allo sterminio, senza amore, senza Cristo.
      Hai ucciso ancora, come sempre, come uccisero i padri,
      come uccisero gli animali che ti videro per la prima volta.
      E questo sangue
      odora come nel giorno
      quando il fratello
      disse all’altro fratello:
      “Andiamo ai campi.”
      E quell’eco fredda, tenace
      è giunta fino a te,
      dentro la tua giornata.
      Dimenticate, o figli, le nuvole di sangue salite dalla terra, dimenticate i
      padri,
      le loro tombr affondano nella cenere, gli uccelli neri,
      ilvento, coprono il loro cuore.”
      (Salvatore Quasimodo)

      “Fino a quando
      il mondo progredito
      ragionerà
      in termini di aiuto,
      fino a quando
      non si convincerà che è in gioco
      una questione di giustizia
      su scala
      mondiale,
      non ci sarà pace sulla terra,
      poiché
      senza giustizia
      la pace
      è impossibile.”
      (Helder Camara)

      “Domani, figlio mio, tutto sarà diverso.
      L’angoscia uscirà per la portadi fondo
      e la chiuderanno, per sempre,
      le mani di uomini nuovi.
      Regnerà il contadino sulla sua terra
      -piccola ma sua-
      fiorita al bacio del suo lavoro gioioso.
      Non finiranno prostitute le figlie dell’operaio,
      né quelle del contadino;
      pane e vestito riveleranno il loro lavoro onorato;
      le lagrime della famiglia proletaria si asciugheranno.
      Domani, figlio mio, sarà tutto diverso.
      Senza frusta, senza carcere,
      né fucile che sopprimono le idee.
      Camminerai per le vie della città,
      senza paura, con i figli, la mano nella mano,
      come ora io posso fare per te.
      Non sarà ilcarcere né la guerriglia
      a chiudere i tuoi anni giovanili come ha chiuso i miei;
      non moriraiin esilio con gli occhi spaventati,
      anelando di rivedere i paesaggi felici dellatua patria,
      come è morto mio padre.
      Domani sarà tutto diverso,figlio mio!”
      (E:Castro – Nicaragua)

      Sì Libera… purtroppo …”l’essere in-umano” sembra non morire mai!
      Per fortuna, la speranza che vive…riesce anche a far volare i sogni!

      Un caro abbraccio, buona serata!
      Nives

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: