Semplicemente fedeli

Via della Resurrezione - Fraternità di Romena - Toscana

“Credo nella durata,

credo nel crescere delle querce

lento e sicuro,

credo nella fedeltà

di chi sta dentro un percorso

che è tutto un “adesso”.

Credo a chi lotta

per un po’ di dignità e un po’ di cibo,

a chi rimane semplice

come un albero nella tempesta,

come una foglia

che vibra sull’albero,

come il primo fiore dell’anno.

Semplicemente fedeli

a curare ogni gemma,

vegliare tenendo acceso

il fuoco d’inverno,

dormire accanto

al canto della Sua Fonte.”

(Luigi Verdi)

“La fedeltà è resistente pazienza,

tenacia, dignità virtuosa.

Fedeli alla bellezza

che ti lavora dentro,

a giorni cuciti nella speranza

di vederci un po’ più chiaro,

a dissodare ogni zolla

del tuo terreno,

a non buttare

nemmeno una briciola

di ciò che la vita ti dà,

a portare a compimento

ciò che l’amore può fare.”

(Luigi Verdi)

 

7 pensieri riguardo “Semplicemente fedeli

  1. “La fedeltà è resistente pazienza,

    tenacia, dignità virtuosa……”

    Forse sono fedele??????!!!!!! Mi piacerebbe che il Signore mi rispondesse. Ciao Nives e grazie per queste poesie ed il video meraviglioso.

    "Mi piace"

    1. “Forse sono fedele???!!!!…”
      Carissima, credo che… se “siamo fedeli alla Bellezza che ci lavora dentro”…riusciremo, come questo Baobab, “…a portare a compimento ciò che l’amore può fare” !

      Ciao Lucetta, ti abbraccio teneramente!
      NIves

      "Mi piace"

    1. « La resilienza è la capacità di un individuo di generare fattori biologici, psicologici e sociali che gli permettano di resistere, adattarsi e rafforzarsi, a fronte di una situazione di rischio, generando un risultato individuale, sociale e morale. »
      (Oscar Chapital Colchado (2011)) – da WIKIPEDIA

      Grazie Monique per l’interessante commento.
      Sì, anch’io penso che… “E’ la fedeltà il segreto della resilienza!”
      Infatti è quando viene a mancare la FEDELTA’ ai fondamentali valori della persona umana e della società, che automaticamente viene negata alla “vita”, la possibilità di autorigenerarsi e riacquistare….”sapore”!

      Buona estate!

      Nives

      Piace a 1 persona

    1. Carissima….Grazie della visita, del commento e del sorriso!
      Mi sembra di capire che la tua approvazione confermi l’idea che la FEDELTA’ è ancora ritenuta forza vitale… che contrasta il MALE, con il BENE!

      OGGI però…tutto sembra relativo, opinabile, annacquato, stantìo…
      Tanto che… la FEDELTA’ e la coerenza a se stessi e ai propri VALORI, sembra inutile, difficile, incompresa, sprecata..
      Passibile d’essere rivista e rivalutata!

      Giorgio Marchetti, su “Etica e reciprocità”, ed. Città Nuova, scrive:

      “Un altro fenomeno della nostra epoca è l’individualismo, che riduce il soggetto a semplice individuo. Porta prima di tutto ad una lettura radicalmente soggettivistica della coscienza: essa, lungi dall’essere vista come fonte originaria di una identità che prende senso e si costruisce in un tessuto di relazioni, risulta di una individualtà chiusa e autosufficiente.
      L’affermazione: “Decido secondo coscienza” può rispecchiare questa convinzione: il riferimento ad un ordine oggettivo è ritenuto superfluo, l’agire nasce e muore nell’individuo. L’individualismo inoltre spezza legami fra struttura sociale e individuo, fra istituzioni e personalità.”

      Ciao Marirò, felice serata di piena estate!

      Nives

      Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.