Il risparmio

Poesia di  M.DANDOLO

Risultati immagini per salvadanaio

“Dice la sabbia fine in riva al mare

– Unisci granellino a granellino,

e avrai la spiaggia immensa

dove l’occhio si perde a riguardare. –

Dice una stella in cielo: – Che sono io?

Un lumicino. Ma con le sorelle

divento il firmamento,

lodo in eterno la bontà di Dio. –

E la formica dice: – Non è tutto

questo chicco che porto a casa mia!

Ma insieme ad altri chicchi

è la provvista per il tempo brutto. –

E in cuor all’uomo la saggezza dice:

– Tu spendi oggi la piccola moneta,

che un giorno, unita a mille,

potrà bastare a renderti felice.

Frena adesso un capriccio e un giorno avrai

un bene vero; chiudi nella terra

oggi un chicco soltanto,

e una spiga domani troverai.”

Risultati immagini per spiga di grano


 

 

6 responses to this post.

  1. Quanta dolcezza e quanta saggezza in questa poesiola, semplice, ma dal significato profondo, grazie per averla rammentata, carissima Nives !

    Ti abbraccio con immensa gratitudine augurandoti una dolce serata

    Xx Dany

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • Sai Dany, sarà che non ho più vent’anni, sarà che faccio fatica a stare al passo coi tempi…sarà che ancora ho voglia di imparare dalla vita e di mettermi in discussione, non so…
      Certo è, che spesso, trovo le mie risposte grazie alle cose più semplici!

      E’ bello ritrovarti dolce Dany, grazie del passaggio e dell’affetto!
      Un caro abbraccio.
      Nives

      Mi piace

      Rispondi

  2. Non so oggi ma, ai miei tempi, la giornata del risparmio veniva ricordata, valorizzata nelle scuole per insegnare quanto sia importante risparmiare. Si usa ancora mettere da parte dei soldini mensilmente, anche una piccola cifra? Da quello che sento in giro non è possibile perché i soldi non bastano per arrivare alla fine del mese….eppure quasi tutti hanno il cellulare ultimo grido e tanto altro. Ciao Nives

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • Ciao Lucetta, è il ricordo della giornata del Risparmio dei tempi della scuola elementare, che ha motivato il POST!
      Si celebrava il 31 Ottobre.
      La Poesia di M.DANDOLO è tratta dal CORSO DI LETTURE PER GLI ALUNNI DI SCUOLA ELEMENTARE- CLASSE 5° del 1965.
      Così motiva la Festa:

      “Gli antichi dicevano che la virtù sta nel mezzo.
      Se il risparmio è una virtù, deve dunque stare anch’esso nel mezzo. Ma nel mezzo a che cosa? Nel mezzo fra la prodigalità, che è il vizio, e l’avarizia che è il vizio opposto.
      Il prodigo è colui che getta via, senza scopo né ritegno, ogni sua sostanza. Si chiama anche scialacquatore o dissipatore.
      L’avaro è colui che non dà mai nulla e accumula avidamente e senza scopo la propria ricchezza.
      Il risparmiatore sta in mezzo al prodigo e all’avaro. Non è prodigo, perché misura i suoi beni; non è avaro, perché non li tiene stretti ad ogni costo. Li tiene in serbo, per poterli usare a tempo giusto.”

      Carissima…ti chiedi: “Si usa ancora mettere da parte dei soldini mensilmente, anche una piccola cifra?”
      Non so risponderti Lucetta!
      Il mondo degli adulti è così cambiato….forse in meglio, chissà?
      Ma dal mondo dei piccoli, posso testimoniare l’esperienza bellissima dei miei nipoti di 13 e 12 anni.
      Ogni mese ricevono dai genitori una paghetta di 20 euro ciascuno.
      Ognuno risparmia 10 euro mensili che vuol dire 120 euro all’anno.
      Entrambi, ogni anno spediscono in Zambia i loro risparmi, per dare un futuro certo a due bambini orfani: che possono frequentare la scuola, avere libri e materiale scolastico, la divisa, le scarpe, un pasto al giorno!
      Siamo molto fieri di loro, sopratutto per la soddisfazione della relazione, sempre più coinvolgente, che piano piano sta nascendo…per lettera ed in lingua inglese!

      Il salvadanaio dei miei “piccoli” si svuota totalmente ogni anno…perché si sono presi un serio impegno, che durerà tanto quanto la scuola dei loro amici.
      Qualche volta noto sul loro viso…delle innocenti perplessità, sopratutto in Anita che tende ad essere…”prodiga” nei suoi affari!….Ma poi, pensando alla sua piccola che frequenta la Prima elementare, subito si da da fare per recuperare!

      Non so se Anita e Niccolò parlano a scuola di questa loro iniziativa, secondo me sarebbe bello!

      Ciao Lucetta, cari auguri di buona giornata!

      Nives

      Liked by 1 persona

      Rispondi

      • Che tesorini Anita e Niccolò!!!! Sono educati benissimo e sicuramente da grandi saranno persone che sapranno dare valore al denaro. Quando ancora ero a scuola con la classe avevamo adottato bambini indiani. Andata in pensione ho continuato con il mio e spero tanto che anche gli alunni l’ abbiano fatto. Ciao Nives.

        Mi piace

        Rispondi

        • I miei due nipoti “Pippicalzelunghe” …sono nella loro piena “età dell’oro”!
          Una ne fanno, cento ne inventano!
          Tra turbolenze, eccessi, contraddizioni….come tutti gli adolescenti, cercano di conoscere se stessi in profondità.
          In un batter d’occhio, senza motivo apparente, passano dall’entusiamo più effervescente, alla reticenza più sfrenata.
          Dalla più splendida generosità, alla più sottile furbizia.
          Nonostante ciò è nata una cosa bella legata al risparmio, che tutt’ora li sorprende per le tante soddisfazioni.
          Infatti, insieme, l’anno scorso abbiamo costituito una “Società” di quattro iscritti.
          Niccolò è il Presidente, Anita è l’Amministratore delegato. Noi nonni siamo i Consiglieri.
          Ci sono delle regole scritte, dei ruoli precisi, ed è compito di ognuno rispettarli.
          La giovane Società già conta il sorriso dei due Bimbi adottati, ma anche la nascita di un Progetto locale , a favore di famiglie poverissime con tanti bimbi orfani.
          Chissà…forse fra poco, noi nonni Consiglieri della Società non saremmo più graditi.
          Forse la creatività e generosità dei nostri nipoti prenderà altre vie.
          O forse la dimenticheranno.
          Quello che conta è che non dimenticheranno mai è l’esperienza profonda scritta nel loro intimo …e nel cuore grato di un piccolo mondo africano.

          Sì Lucetta, sono certa che anche nel cuore dei tuoi alunni, e nel cuore dei giovani indiani adottati…esiste un seme di bene che porta il tuo “nome” , e che ha dato e darà ancora nuovi frutti buoni!

          Ti abbraccio caramente.

          Nives

          Mi piace

          Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: