Il valore dell’esistenza

“La sua (di Goethe, n.d.r.) fede nel valore dell’esistenza, il suo sentimento religioso della vita, ma d’altro lato la concezione di essa come eterno dramma, eterno superamento e processo dialettico di bene e male, lo tennero lontano sia dal pessimismo negativo che dal facile ottimismo…Il suo è un ottimismo dinamico, perché vede il valore della vita non nel raggiungimento di un qualche fine determinato, in un punto statico, ma nel processo stesso, nell’esigenza dell’incessante superamento, nell’alternanza di gioie e dolori.” (Giuseppe Zamboni)

-*Da “Goethe”, ed. Vallecchi, Firenze, 1950, p. 19 *


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.