Vajont

“Tutto è buono quando esce dalle mani del creatore,

tutto degenera nelle mani dell’uomo.”

JEAN-JACQUES ROUSSEAU



“Le Colonie Alpine della MONTEDISON, in Provincia di BELLUNO, si trovavano a Badilet e ad Auronzo di Cadore. Ogni anno, finita la scuola, le mie sorelline ed io, per circa un mese, andavamo a respirare l’aria pura dei verdi boschi di montagna.

Le tre “corriere” (autobus) cariche di circa 200 bambini in divisa rosa o azzurra, equipaggiati di scarponi, zaino, maglioni e cappello, partivano cantando, dall’Autostazione di Mestre – Venezia.

Lungo la sponda del fiume Piave, la strada si faceva sempre più avventurosa. Ameni prati verdi, mucche al pascolo, dirupi, buie gallerie, ponti, campanili appuntiti, baite sul cocuzzolo della roccia, una Diga dentro un Canyon….minuscole case di paesini sperduti.

La piazza della cittadina di LONGARONE ci ospitava ogni anno per la merenda ed eventuali bisogni urgenti. Appena scesi dalle “corriere” respiravamo a pieni polmoni quell’aria tipica di montagna, fresca e aromatizzata. Oh sì, avevamo già tanta nostalgia dell’amata casa appena lasciata, ma già cominciavamo a sognare i ciclamini, le stelle alpine, le passeggiate, gli allegri ruscelli.

Terminata la sosta e nuovamente in strada, le educatrici immancabilmente, ci facevano notare la “straordinaria” DIGA DEL VAJONT! Come ogni anno, noi bimbe ci guardavamo con la fierezza negli occhi, orgogliose di nostro papà – operaio della MONTEDISON – a Marghera!

L’ultima mia sosta nel piazzale di LONGARONE, per motivi d’età è avvenuta nell’estate 1962. Esattamente un anno prima dell’immane Tragedia.

Ma dopo alcuni anni sono tornata in quei LUOGHI SACRI. Sono stata su, alla DIGA. Qualcuno mi aveva raccontato dell’URLO DEL SILENZIO.

Sfiorando con la mano i camicini stesi al vento dei BAMBINI INNOCENTI derubati ingiustamente della vita, mi sono ricordata delle soste a LONGARONE dei bambini in partenza ogni anno per la vacanza.

Mentre l’URLO DEL SILENZIO…mi gelava il sangue e la mente, l’inimmaginabile e surreale CATASTROFE avvenuta lì per mano dell’uomo, travolse il cuore cuore e l’anima che chiedevano pietà.”


Un pensiero su “Vajont

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.