Archive for the ‘MUSEI’ Category

10 FEBBRAIO – Giorno del Ricordo

FOIBE

ESODO E CENTRO RACCOLTA PROFUGHI

LAGHER

Domenica 14 Febbraio 2016

assieme ad altre duecento persone,

sotto una pioggia scrosciante che sembrava benedire e lenire,

ho visitato LUOGHI della nostra recente STORIA ITALIANA.

LUOGHI DIMENTICATI

che urlano

alla coscienza di ogni cuore che si considera “umano”.

——-

purezza d'animo

Il Valore della Famiglia

Reinhold Messner

Come vive oggi Messner?

“Vivo una vita normale. Ho una splendida moglie, quattro figli e porto avanti una catena di Musei e tre Masi di montagna (abitazioni rurali che si trovano nel Trentino-Alto Adige, n.d.r.). Oggi però non ho più la cima dell’Everest come obbiettivo finale”.

Con cosa l’ha sostituita?

“La mia gioia è basata sulla famiglia e sulla possibilità ancora di creare e di fare. Io e mia moglie ci siamo divisi molto chiaramente le responsabilità.”

Messner felice

Tipo?

“Lei, ad esempio, la mattina prepara la colazione e accudisce in maniera esemplare la mia figlia più piccola che ha nove anni. Inoltre decide cosa possono fare o non fare i nostri figli. Generalmente io rispondo sempre sì alle loro richieste ma l’ultima parola spetta sempre a mia moglie.”

Lei, invece, che tipo di responsabilità ha?

“Devo ottemperare a tutti gli impegni lavorativi, come ad esempio quello dei Musei. Abbiamo una bella organizzazione. Io vengo da una grande famiglia, eravamo nove figli, una cosa oggi impensabile. Da sempre, quindi, apprezzo il valore della famiglia e per questo dico che essa è la base della società. Se le famiglie funzionano la società ha un futuro, se invece si frantumano, scende il buio.

Messner papà

Fortunatamente il Italia la famiglia ha ancora un gran peso e speriamo sia ancora così per lungo tempo. Oggi molti ragazzi, non riuscendo a mantenersi da soli, vivono nella stessa casa dei genitori anche da adulti. Sicuramente non è il massimo, in quanto non maturano l’esperienza, ma almeno restano in qualche modo legati alla famiglia. In Italia c’è tanto bisogno di famiglie con più figli.” (Reinhold Messner)

Nepal

“Intanto che lo spirito è rapito sotto l’acutissimo arco dell’esistenza,

l’accompagna una musica di indicibile silenzio.”

(David Maria Turoldo)

La tempesta

Si dice che il Ponte raffigurato su quest’Opera del GIORGIONE,

sia del Fiume Sile, che attraversa il cuore della Città di Treviso.

Conosco quel Ponte, conosco quel colore verde… dell’acqua e del cielo d’estate carico di mistero!

Il cielo è caldo e spaventoso quando da Ovest, dal Lago di Garda, arriva il terribile temporale

gonfio di tuoni, di vento, di saette infuriate che squarciano tutto!

Conosco l’acqua gelida sulla pelle sudata…

Conosco la furia di quei chicchi di ghiaccio grossi come noci, e a volte come pesche..!

Uomini, donne, bimbi, papere, foglie, alberi…grano, uva, barche, case, rocche…

tremano d’inquietudine e di paura…perché sembra non esistere riparo!

(Nessuno dovrebbe trovarsi nudo e affamato

sotto un cielo verde…carico di tempesta!)

Nives

GUARIENTO

Angelo che pesa le anime e lotta con il diavolo

Angelo che pesa le anime e lotta con il diavolo

GUARIENTO di Arpo è conosciuto come il “Maestro degli Angeli”,

o meglio delle Gerarchie Angeliche composte da Angeli,

Arcangeli, Principati, Potestà, Virtù, Serafini, Cherubini, Troni e Dominazioni.

Angelo armato con lancia e scudo (Principato?)

Angelo armato con lancia e scudo (Principato?)

GUARIENTO di Arpo, è il primo artista di corte a Padova: di lui non si conoscono l’anno e il luogo di nascita,

ma è nota la sua attività che, tra il 1338 e il 1367, lo colloca tra i precursori del gotico internazionale.

Gruppo di dieci Angeli  seduti con globo e flabello gigliato (Serafini?)

Gruppo di dieci Angeli seduti con globo e flabello gigliato (Serafini?)

GUARIENTO DI ARPO è un pittore padovano del TRECENTO.

Cari amici, ricordate la Grande “CACCIA AL TESORO” progettata a giugno, dopo la fine della scuola, dalla Compagnia “NONNI E NIPOTINI”?

https://civuoleunfiore.wordpress.com/2013/06/16/caccia-al-tesoro/

Il suggestivo ITINERARIO è continuato con un viaggio dentro il Medioevo, alla scoperta delle meraviglie della PADOVA del “Secolo d’oro”.

CACCIA AL TESORO

VENETO

Da una settimana circa…. sono iniziate le vacanze scolastiche! Le pagelle sono state consegnate e….mamma, papà e nonni, sono molto fieri di Anita e Niccolò! Entrambi hanno ottenuto risultati eccellenti (due otto, due dieci, un ottimo e la rimanenza nove), ed ora hanno davvero bisogno di svago, di riposo e…divertimento! Ogni giorno diverso! Ci saranno giochi nei parchi e labirinti delle ville venete. Poi scopriremo le tradizioni e la storia di ogni isola veneziana, e andremo a caccia dei “cicchetti” tipici. Faremo escursioni sulle Dolomiti alla ricerca di fossili. Viaggeremo in treno, in gondola, in motoscafo…e poi inventeremo, come i grandi ARTISTI VENETI: creeremo novità, idee geniali che poi condivideremo e attueremo insieme. Scriveremo romanzi, poesie…chissà cos’altro ancora! Cercheremo il TESORO ereditato…ma sopratutto quello….dentro di noi!

storie veneziane

La CACCIA AL TESORO è iniziata con la DIVISIONE DEI COMPITI:

Veramente si decide insieme il PROGETTO…poi, il nonno si occuperà della STORIA…Anita di MAPPE, Niccolò di TOURING, nonna di ECONOMIA. Il tutto, rigorosamente a rotazione, e dotato di materiale di ricerca.

Si potranno raccogliere FOTO E VIDEO, fare INTERVISTE,  ma con l’esclusivo scopo di divertirci il più possibile… col miglior risultato!!!

Martedì 11 Giugno 2013, con l’escursione a POSSAGNO, abbiamo visitato la Gipsoteca e il Tempio di  ANTONIO CANOVA.

RICERCA DEGLI ARTISTI VENETI PIU’ FAMOSI

Andrea Palladio

ANDREA PALLADIO

Antonio Canova

ANTONIO CANOVA

Carlo Goldoni

CARLO GOLDONI

Francesco Guardi

FRANCESCO GUARDI

Giorgione

GIORGIONE

Giovanbattista Tiepolo

GIOVANBATTISTA TIEPOLO

Giovanni Bellini

GIOVANNI BELLINI

Giuseppe Jappelli

GIUSEPPE JAPPELLI

Tiziano Vecellio

TIZIANO VECELLIO

Vittore Carpaccio

VITTORE CARPACCIO

La CACCIA AL TESORO potrebbe subire dei cambiamenti allo scopo di migliorarsi.

Sarà nostra cura POSTARE “l’avventura” di ogni TAPPA!

Vincerà la GIOIA DI STARE INSIEME!

Tempo d’estate

“Non è il calendario con i suoi appuntamenti alla luna e alle stelle, ad inaugurare l’estate; è il grano, il color nuovo della spiga, quell’oro verde che pezza la campagna e stacca dalle altre colture quelle a frumento e le fa splendere d’una gloria che nessun’altra ha così piena e perfetta.

La grandezza dei cieli senza macchia di nuvola, le vastità delle marine popolate di navigli, il verde folto delle foreste, i fiumi che camminano vasti e tranqilli, le montagne lanciate verso l’infinito, luccicanti di ghiacci eterni, non eguagliano lo splendore della spiga.

Nel grano che l’estate matura si fa concreta l’alleanza con Dio e l’uomo. Nel grano tutte le fatiche sono premiate, tutte le speranze sono raggiunte. Il lavoro, la pace, la carità, la gioia, il dolore hanno messo nella spiga di grano un sapore, un profumo, una sostanza vitale.

L’uomo verrà a cogliere questo frutto della terra con una tenerezza che non avrà per altri frutti, con amore, con una sollecitudine che non avrà per altre biade.

Mietendo il grano lo abbraccia; raccolto in covoni lo innalza sul carro come il trionfatore della stagione; trebbiandolo lo monda d’ogni impurità perchè splenda nella sua mano come l’oro d’una moneta. E sarà pane per i bimbi e per i vecchi, per le donne e per gli operai, per i saggi e per i meschini, per i ricchi e per i poveri.”  (R. PEZZANI)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: