Stupore e inquietudine

GIOVANNI PASTORINO

“Sotto la neve ogni vita sembra scomparsa. Eppure milioni di gemme e di semi sono lì nel buio, in attesa della primavera. Ed è proprio la neve che li salva dal gelo inesorabile. Senza di esso, i nostri prati non si coprirebbero di fiori al ritorno della primavera: o, perlomeno non di quelli più belli e delicati.

La stessa cosa accadde per l’anima umana. La sofferenza i drammi, il buio tempo della prova sono condizione della nostra fecondità interiore. “Ad un selvaggio che non sapesse nulla di fotografia, parrebbe irragionevole che le negative si dovessero sviluppare al buio”. Il dolore e la sofferenza sono la camera oscura di Dio.

Il dolore, scrive il Sacchetti, fa nell’anima quello che fa nella terra l’aratro: la ferisce, la strazia, la rivolta sottosopra: ma, con ciò stesso, le dona la vita, vigore, fecondità.”

(Tratto da “Il seme è per sempre” – p. 69)

Sentinella della notte

“L’angelo nella casa

ora ricordavi

prometteva u  trono al Figlio,

il trono di Davide suo padre.

annunciazione

Ma il vecchio d’anni nel tempio

prefigurava la spada,

lancia che ti lacera

al cuore.

Ti si immergevano

gli occhi nel pianto

alla vista del Figlio

che saliva senza esitare

il suo trono.

Maria incontra il Figlio

Quasi lo sfiorasti

volto su volto:

pallido di paura il tuo,

rosso di sangue

e di amore il suo.

Mormorasti con lui:

– Avvenga di me

secondo la Parola -.

E gridava il ventre

come per il parto.”

Maria di Nazaret

Pioggia nel pineto

Quanto desidero una pioggia scrosciante!!!

Ma…

L’atmosfera è calda, pesante, nebbiosa, attonita…quasi incredula!

E’ Primavera o Autunno?

Annaffio o no il giardino?

Forse pioverà forte e tutto l’aroma delle erbe si espanderà…

Le radici attendono, immerse nella terra pesante e ammuffita…

sono vive e forti…e vibrano assetate chiamando Primavera!

Ma Primavera è qui o no?

L’anima dubbiosa…attende, attende…

Vieni pioggia scrosciante!

Rianima la Vita!