A Venezia

DEDICATA ALLA MIA ILLUSTRE CITTA’

(Oggi…così vergognosamente sporcata!)

Venezia

“E’ fosco l’aere,

il cielo è muto,

ed io sul tàcito

veron seduto,

in solitaria

malinconia

ti guardo e lacrimo,

Venezia mia!

Canaletto

Passa una gondola

della città:

“Ehi, della gondola,

qual novità?”

“Il morbo infuria,

il pan ci manca,

sul ponte sventola

bandiera bianca!”.

claude_monet_056_impressione all Alba

No, no, non splendere

su tanti guai,

sole d’Italia,

non splender mai;

e su la vèneta

spenta fortuna

si eterni il gemito

della laguna!

Venezia

Venezia! L’ultima 

ora è venuta;

illustre martire

tu sei perduta…

Il morbo infuria,

il pan ci manca,

sul ponte sventola

bandiera bianca!

(A. FUSINATO)

Venezia tempo grigio

Inno alla Bandiera

patria

SONO

la terra, i monti, i mari, il cielo e tutte

le bellezze della natura che ti circondano,

l’aria che respiri,

il sangue di chi è caduto nell’adempimento del dovere

o nel raggiungimento di un ideale,

per permetterti di vivere libero,

la zolla che ricopre i tuoi Morti,

la Fede, l’amore, il vibrante entusiasmo

dei tuoi avi,

la fatica, l’affanno, la gioia di chi studia,

e di chi produce con la mente e col braccio,

il dolore, il sudore, e la struggente nostalgia

degli emigranti,

la tua famiglia, la tua casa, e i tuoi affetti più cari,

la speranza, la vita dei tuoi figli.

bandiera italiana

SONO LA TUA BANDIERA, L’ITALIA,

LA TUA PATRIA

Ricordati di me, onorami, rispettami e difendimi.

Ricordati che al di sopra di ogni ideologia

mi avrai sempre come unico simbolo

di concordia e fratellanza tra gli uomini.

Ricordati che finchè apparirò libera nelle tue strade

tu sarai libero.

Fammi sventolare alle tue finestre, mostra

a tutti che tu sei ITALIANO!”

italia