aironi

Abito in una zona di Treviso, ancora molto verde e ricca di sorgenti d’acqua. Nei giardini delle case, o lungo la Restera del fiume Sile…è possibile vedere fontane d’acqua sorgiva…sempre fresca e allegra.

Quasi tutti i giorni, raggiungo in auto, la cittadina di Casale sul Sile, dove abitano i miei nipotini, e passando accanto a un laghetto naturale…non riesco a far a meno di ammirare i tanti AIRONIche hanno nidificato sulle isole d’erba fresca, galleggianti nell’acqua vibrante di vita.

 

A Casale sul Sile, c’è pure an altro laghetto…nascosto tra campi verdi. E’ un laghetto coperto di gigantesche e fresche foglie di…fiori di loto! L’acqua non si vede…ma a luglio, quel laghetto è meravigliosamente coperto di stupendi fiori rosa!

Da giorni fa molto caldo! Sopratutto il pomeriggio, il sole cocente arde, prosciuga, sfinisce ogni forma di vita. Gli AIRONI non volano e non si vedono…Forse sono tra i rami verdi che…aspettano il fresco dell’alba! Sulla poca acqua dei laghetti…galeggiano i nidi vuoti!

libellule blù

Passeggiavo ieri, all’ombra di salici dalle lunghe  fronde, piangenti sulle acque fresche e tranquille, dell’amato fiume Sile! Cercavo tranquilla difesa…. dalla calura di quest’ardente estate!

Lungo tutta la restèra…poca gente e tanto, tanto silenzio! Nemmeno gli uccelli si muovevano o cantavano! Solamente le papere giocavano e si rincorrevano. Si tuffavano a capofitto…per riaffiorare molto più in là…tra le ombrose fronde. Qualche farfalla coraggiosa…cercava un raro fiore, sopravvissuto. Ma…. stupore!…….. Decine di libellule azzurre, turchesi e blù, danzavano sull’acqua, sulla riva, sulle foglie verdi dei rami cullati dall’acqua…Riempivano d’armonia il silenzio, gli occhi e il cuore. Fulgido il loro colore…dolce la loro danza…gioiosa la loro breve estate!