Chiamati dal futuro

“Il fiume comincia con la prima goccia d’acqua,

l’amore con il primo sguardo,

la notte con la prima stella,

la primavera con il primo fiore.”

(Primo Mazzolari)

Coppia di cigni

“Il futuro entra in noi molto prima che accada”

(Simone Weil)

“Il tempo vitale, il tempo vissuto,

non parte dal passato verso il presente

ma parte dal futuro verso il presente.

Il seme che cresce nei nostri campi

perché sviluppa ora le sue radici?

Perché c’è il tempo vivente

che lo chiama dal futuro,

e il grano che cresce

“sogna” la figura, la spiga,

che un giorno riuscirà a raggiungere

nella sua maturazione.

Il presente è una risposta

nella vita concreta, nel reale,

agli appelli che ci vengono dal futuro.”

(Giovanni Vannucci)

Nuova vita sul fiume Sile

Brani scelti dal libro:

“Il futuro ha un cuore di tenda”

di Ermes Ronchi

 

Sentinella della notte

“L’angelo nella casa

ora ricordavi

prometteva u  trono al Figlio,

il trono di Davide suo padre.

annunciazione

Ma il vecchio d’anni nel tempio

prefigurava la spada,

lancia che ti lacera

al cuore.

Ti si immergevano

gli occhi nel pianto

alla vista del Figlio

che saliva senza esitare

il suo trono.

Maria incontra il Figlio

Quasi lo sfiorasti

volto su volto:

pallido di paura il tuo,

rosso di sangue

e di amore il suo.

Mormorasti con lui:

– Avvenga di me

secondo la Parola -.

E gridava il ventre

come per il parto.”

Maria di Nazaret