Posts Tagged ‘fatica’

Il sabato del villaggio

 

“La donzelletta vien dalla campagna,

in sul calar del sole,

col suo fascio dell’erba; e reca in mano

un mazzolin di rose e di viole,

onde, siccome suole,

ornare ella si appresta

dimani, al dì di festa, il petto e il crine.

Siede con le vicine

su la scala a filar la vecchierella,

incontro là dove si perde il giorno;

e novellando vien del suo buon tempo,

quando al dì della festa ella si ornava,

ed ancor sana e snella

solea danzar la sera intra di quel

che’ebbe compagni dell’età più bella.

Già tutta l’aria imbruna,

torna azzurro il il sereno, e tornan l’ombre

giù da colli e da’ tetti,

al biancheggiar della recente luna.

Or la squilla dà segno

della festa che viene;

ed a quel suon diresti

che il cor si riconforta.

I fanciulli gridando

su la piazzuola in frotta,

e qua e là saltando,

fanno lieto romore:

e intanto riede alla sua parca mensa,

fischiando, il zappatore,

e seco pensa al dì del suo riposo.”

(GIACOMO LEOPARDI)

albero di mele quadro 1

Cari Amici, buon sabato dalla vostra Nives!

 

 

 

 

la volpe

 

“Tutto ridiviene se stesso, ritrovando in Te colore e forma,

poiché Tu nuovamente ci crei

per traversare un nuovo giorno.”

(Margherita Guidacci)

La Forza del Perdono

“Perdonare è la più grande fatica”

(Luigi Verdi)

Perfetta letizia

“I giusti camminano, i sapienti corrono, solo gli innamorati volano!”

(Davide Montagna)

Sentirsi amati

pioggia-leggera_224858

“Una pioggia ti ristora il cuore

quando una mano ti accarezza

e ti dice: “Per me sei importante”

amore di mamma

Sembra che la strada in salita

perda l’ansia e l’affanno del tempo,

e tutto intorno senti vibrare il creato,

creato

quasi si fosse accesa una luce

e le cose hanno nuovi e vari colori.

Amare è creare la novità del cuore,

sentirsi amati è trovarsi nuovi dentro!

amore

E guardi le cose con occhi diversi

e tutto ti sembra intorno cantare!

Davvero una grande forza è l’amore!

E davvero sentirsi amati è il regalo più bello!”

(p. Pierluigi Mirra)

gioia del cuore

La Vendemmia

vendemmia

“E’ la fatica più lieta dell’anno. Fin dall’alba, allegri richiami vanno dall’aia al campo, dalla cantina al granaio.

vendemmia

Tutti gli abitanti della casa, fino ai bambini, scendono nella vigna, forniti di cesti, cestini, forbici.

vendemmia

L’uva è matura. Fra i pampini s’intravedono dei grappoli così grossi che neppure si possono tenere con una sola mano.

vino egiziano

Tac, tac: è il rumore delle forbici che tagliano. I grappoli vanno a cadere nei cesti. E allora cominciano i viaggi, su e giù, dalla vigna alla cantina, dove l’uva viene rovesciata nel tino. I ragazzi sono felici.

vendemmia

Dalla cannella del tino esce il mosto, denso e profumato, dolcissimo. I ragazzi, se fossero soli, ne berrebbero chi sa quanto.

la vendemmia

Una fatica allegra! La mamma, in cucina, prepara i dolci col mosto e si dà un gran da fare. E’ giorno di festa questo!

vendemmia_chianti_naif

Non sempre accade di mettere il raccolto al sicuro. Talvolta le viti, già ricche di grappoli, sono distrutte da un’improvvisa grandinata. Così in pochi minuti, per i poveri contadini, vengono distrutte le fatiche e le speranze.”

(M. MENICUCCI)

Considero valore

“Considero valore ogni forma di vita,

la neve, la fragola, la mosca.

ape

Considero valore il regno minerale,

l’assemblea delle stelle.

cosmo

Considero valore il vino finché dura il pasto,

un sorriso involontario, la stanchezza di chi

non si è risparmiato, due vecchi che si amano.

vero-amore-coppia_anziani

Considero valore quello che domani non varrà più niente

e quello che oggi vale ancora poco.

Considero valore tutte le ferite.

acqua

Considero valore risparmiare acqua,

riparare un paio di scarpe, tacere in tempo,

accorrere ad un grido, chiedere permesso prima di sedersi,

provare gratitudine senza ricordare di che.

generosità

Considero valore sapere in una stanza dov’è il nord,

qual’è il nome del vento che sta asciugando il bucato.

vento

Considero valore il viaggio del vagabondo,

la clausura di una monaca,

la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

capinera nido

Considero valore l’uso del verbo amare

e l’ipotesi che esista un creatore.

Molti di questi valori non ho conosciuto.”

punto blù dell'universo

(Erri De Luca)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: