Posts Tagged ‘fiore’

Edelweiss

“La vita è fatta anche di piccole felicità insignificanti, simili a minuscoli fiori.”

(Banana Yoshimoto)

“Le cose più umili ci invitano ad una festa infinita.”

(Christian Bobin)

Bianca farfalla

Risultati immagini per farfalla bianca

 

Una bianca farfalla abita il mio giardino.

Durante le ore più calde,

s’inebria di lavanda.

Risultati immagini per farfalla bianca immagini

Ma mentre annaffio…

dal fresco lauro mi guarda.

 

Vola da un fiore all’altro

e non esce mai dal cancello.

Cactus

Bacia i fiori di cactus

2013-07-05 005

 Tra mille petali bianchi

gioca felice!

Risultati immagini per farfalla bianca immagini

E’ arrivata il 24 giugno 2016

Si chiama OLLY

come il mio “piccolo re”!

(Nives)

Il Futuro del Mondo…

dipende da Te!

“L’Asia sarà il continente

dove vivrà il 60% dell’umanità…

…Lì si costruirà il Futuro.

L’Africa

sarà il campo della sfida apocalittica

contro fame, miseria, sottosviluppo

…da cui nascerà un mondo più giusto.

L’America Latina

sarà il continente del 60% dei cattolici

di tutto il mondo,

speranza del domani della Chiesa.

L’Europa

avrà scoperto il suo ruolo di servizio

del bene di tutti,

…per essere non più il centro

ma il cuore del mondo.

IL FUTURO DEL MONDO DIPENDE DA TE.

 

Se tu sei un uomo di buona volontà,

sostieni le persone pronte a dare la vita

per la giustizia, la pace,

la convivenza fraterna tra i Popoli.”

(Autore ignoto)

“Speranza

non è il ripostiglio

dei desideri mancati,

ma realismo

e tensione

verso traguardi da raggiungere,

impegno robusto senza rughe.

La speranza,

tra mille insidie,

permette di raccogliere le energie,

di superare gli ostacoli,

di forgiarsi nella pazienza,

di non accanirsi sui limiti

e le miserie umane,

di coltivare la fiducia.

Perché la speranza

si appella alla bontà di Dio

e sa guardare oltre il proprio io,

condividendo

le speranze universali degli uomini

verso orizzonti vicini e lontani

che sanno di tempo e di eterno.”

(Autore ignoto)

FIORE DEL POPOLO CHE AMA LA LEGGE D’AMORE

Fiore Simbolo

ideato creato regalato

da REBECCA ANTOLINI  (Pif) 

a tutti coloro che sperano e operano

per la Giustizia e la Pace.

GRAZIE PIF!

I PETALI DEL FIORE DELL’AMORE

PROFUMANO D’ETERNO!

(Nives)

La Ninfea

Sull’onda della leggenda

“All’epoca in cui comincia questa storia la ninfea era solo una pianta acquatica dalle grandi foglie a forma di piatto. Il suo fusto, come adesso, era immerso nell’acqua, e le radici pescavano nel fondo fangoso dello stagno. Ma quella pianta non aveva fiori, e nessuno si fermava a guardarla ammirato come accade spesso ora.

Un giorno, però,  avvenne qualcosa di nuovo. Dal folto delle canne sbucò sulle rive dello stagno un povero uccellino stanco, che non aveva più la forza di volare. E dietro a lui, subito dopo, comparve un grosso gatto dai lunghi baffi e dalla coda ritta:un grosso gatto prepotente. Il gatto inseguiva l’uccellino. I gatti, in fondo, sono delle brave bestie anche loro, ma qualche volta si comportano molto male. E scommetto che non sanno di comportarsi molto male.

Quel gatto prepotente, dunque, inseguiva l’uccellino. Il poveretto, sforzando le alucce stanche, saltava da un ramo all’altro,da un sasso all’altro, ma presto non avrebbe più avuto la forza di a scappare. E il gatto si leccava i baffi con aria malandrina.

Tutti gli abitanti dello stagno guardavano inorriditi la scena. Anche la pianta acquatica, la grande ninfea dalle foglie piatte, guardava dal centro dello stagno, e avrebbe fatto qualunque cosa, pur di salvare l’uccellino.

La povera pianta raccolse tutte le sue forze e cominciò pian piano a spostare una delle foglie verso la riva. Si tese, si snodò, si allungò finché il suo gambo sottile glielo permise, ma non riuscì a spostarsi che di pochi centimetri.

L’uccellino, intanto, stava per cadere fra le grinfie del gatto.

Con un ultimo sforzo, però, si levò improvvisamente in un breve volo, cercando una via di scampo. E andò per sua fortuna a posarsi su una foglia della grande ninfea al centro dello stagno.

Il gatto ci rimane male. Poteva inseguire l’uccellino fra i giunchi e fra le canne, sui sassi e perfino sugli alberi, ma non poteva raggiungerlo dove era ora, al centro dello stagno.

Perché devi sapere che i gatti hanno una tremenda paura dell’acqua.

Decise di aspettare e si acciambellò sulla sponda. Ma l’uccellino spaurito non si muoveva dalla foglia di ninfea, che gli si era accartocciata intorno, come un nido comodo e sicuro.

Scese la notte, l’uccellino si addormentò; si addormentò il gatto sulla sponda. Ma la pianta vegliava, trepida e commossa, sul suo ospite gentile.

All’alba il gatto era stanco di dormire, ma anche di aspettare. Sbadigliò, si stirò, poi, cercando di tenere un contegno indifferente, se ne tornò a casa sua.

L’uccellino, riposato e felice, si levò a volo con un trillo.

Ma tornò subito dopo verso la grande ninfea, per cinguettare il suo saluto: – Arrivederci, grazie! E che il Signore ti benedica! –

Allora avvenne il prodigio. La benedizione del Signore scese dal cielo sull’umile pianta acquatica, e la pianta d’improvviso si adornò di un fiore meraviglioso, candido e grande come la sua bontà.”

(VITTORIA RUOCCO – Da “Un mondo in uno stagno”)

Nymphaea alba 1 .jpg

(Immagine tratta dal web)

 

Il Fiore della Pace

il mio giardino

“La pace è come un fiore che sboccia

e di mattina la rugiada bagna i suoi petali,

facendola diventare sempre più grande

e quando il fiore si sta seccando

è il segno di guerra.

E quando rinasce

è il simbolo di pace in tutto il mondo.

La Pace è una bellissima cosa:

vede i cani che giocano per le strade,

i soldati prima nemici stringersi la mano,

i bambini che vanno a scuola felici

i papà giocare con i loro figli

i carri armati sparare fiori.

La Pace è come un cerchio costruito da

anziani, donne, bambini e uomini

che si vogliono bene.

E’come un usignolo che canta.

E’ come il sole sempre acceso

e pieno di speranza.

La pace è come il soffio del vento

che ti accarezza il viso.

E’ come una stella che viaggia

libera nell’universo.”

(Aurora)

AURORA

 è una mia vicina di casa.

Ha sette anni.

Ama le poesie, le filastrocche

il mio giardino.

Dipinge con gli acquerelli

e, sempre disponibile,

annaffia gli aromi del mio mandala.

Ieri è venuta per il sale aromatizzato

ma l’altro ieri,

per l’ultima poesia imparata a scuola.

cactus

Roseo il viso,

timido il dolcissimo sorriso.

Lieve la voce tepida.

Come il primo raggio di sole

  colora e risveglia la vita.

rose del mio giardino

Grazie piccolo Fiore della Pace!

(Nives)

Divertimento pulito

“Torniamo a guardare

come i bambini

e ad ascoltare

come gli innamorati!

(Luigi Verdi)

AUGURI RAGAZZI!

“I giovani sono come le rondini:

sentono il tempo, sentono la stagione:

Quando viene primavera

essi si muovono ordinatamente,

sospinti da un invincibile istinto vitale

che indica loro la rotta e i porti

verso la terra

ove la primavera è in fiore!”

(Giorgio La Pira)

24639_1682949565287405_2469811074928626577_n

COMPLIMENTI ENRICO PER LA TUA FANTASTICA ALTALENA!

http://infinity.csiro.au/#

GRAZIE PER IL TUO AMORE ALLA VITA!

Marzo

“Marzo è un mese un po’ matterello!

Piace molto alla ranocchia

che si gonfia e che fa spocchia

ma non garba al passerotto

che si stringe nel cappotto.

Forse il merlo meno saggio

sogna già d’essere in maggio

e si gela una zampina

fra la brina.

Ma la cincia, nel suo nido,

ride e dice: – Non mi fido!

Presto è ancora! La messaggera,

bianca e nera,

non è già sotto la gronda

e chi ha freddo si nasconda;

non è ancora primavera!…-

Chiotto chiotto,

le risponde un passerotto;

Tu sei saggia e veritiera!

Marzo è bello

col cappotto e con l’ombrello,

con le scarpe e col cappello.

E se pur sotto la brina

col fiorir di una mattina,

sulla riva d’un ruscello

c’è una gocciola turchina,

una timida viola

che, fra sole e solicello,

ti sorride sola sola,

bene, e tu non ti fidare!

Marzo è un poco pazzerello!

Ti potrà far sospirare,

chissà quanto, il tempo bello!

Marzo porta il vento, il fiore

e la pioggia, il raffreddore!”

(A. BELTRAMELLI)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: