Posts Tagged ‘stagione’

Finalmente piove!

Come l’erba  del giardino

umida e assetata,

anch’io

mi sentivo debole.

Annoiata, e stanca di cercar

Primavera,

stamane  mi sono accostata

solidale,

 ai timidi

nuovi fiori.

Sono scesa in giardino

stamattina,

sotto una gentile pioggia

ho cercato

 erbe aromatiche

che….meraviglia….

più vivaci che mai,

 bevevano gocce radiose

e fresche…

di pioggia.

Rinverdiscono ora,

brillanti!

Profumano l’aria,

danzano…

cantano…

silenziosamente…

la VITA!

Finalmente Piove!

acqua

Buona e gioiosa domenica

CARI AMICI!

(Nives)

Confine

Oggi è il 21 MARZO, primo giorno di PRIMAVERA!

Oggi la VITA C’E’,

è PRESENZA!

Oggi, alla Scuola della Vita,

 voglio RICOMINCIARE 

RICREARE,  RICREARMI!

Partendo da QUI!

AUGURI DI FELICE PRIMAVERA!

(Nives)

Nozze…Evento romantico!

promesse d'amore

Eccoci al mese di Marzo,

mese del risveglio della vita e dell’amore.

Mese dei voli, dei canti, dei profumi e dei…nidi!

C’è tutto un rincorrersi,

un corteggiarsi

nell’allegria,

un ridere…

un nascondersi!

E sguardi…ascolti…carezze…baci….

Eccoci a Marzo,

al tempo e all’affetto,

eccoci alla voglia

di fare Casa!

.http://www.sposissimevolmente.it/1/sposissimevolmente_treviso_797689.html

Complimenti Alessandra e Claudia

per la gioia, l’armonia, l’ascolto e la bellezza

che sapete infondere a Luoghi…

d’accoglienza e di ascolto.

Luoghi scelti appositamente romantici…

come romantico è il Sogno

e come Vero e Importante dev’essere l’Amore!

(mamma)

mandorlo

Divertimento pulito

“Torniamo a guardare

come i bambini

e ad ascoltare

come gli innamorati!

(Luigi Verdi)

AUGURI RAGAZZI!

“I giovani sono come le rondini:

sentono il tempo, sentono la stagione:

Quando viene primavera

essi si muovono ordinatamente,

sospinti da un invincibile istinto vitale

che indica loro la rotta e i porti

verso la terra

ove la primavera è in fiore!”

(Giorgio La Pira)

24639_1682949565287405_2469811074928626577_n

COMPLIMENTI ENRICO PER LA TUA FANTASTICA ALTALENA!

http://infinity.csiro.au/#

GRAZIE PER IL TUO AMORE ALLA VITA!

Marzo

“Marzo è un mese un po’ matterello!

Piace molto alla ranocchia

che si gonfia e che fa spocchia

ma non garba al passerotto

che si stringe nel cappotto.

Forse il merlo meno saggio

sogna già d’essere in maggio

e si gela una zampina

fra la brina.

Ma la cincia, nel suo nido,

ride e dice: – Non mi fido!

Presto è ancora! La messaggera,

bianca e nera,

non è già sotto la gronda

e chi ha freddo si nasconda;

non è ancora primavera!…-

Chiotto chiotto,

le risponde un passerotto;

Tu sei saggia e veritiera!

Marzo è bello

col cappotto e con l’ombrello,

con le scarpe e col cappello.

E se pur sotto la brina

col fiorir di una mattina,

sulla riva d’un ruscello

c’è una gocciola turchina,

una timida viola

che, fra sole e solicello,

ti sorride sola sola,

bene, e tu non ti fidare!

Marzo è un poco pazzerello!

Ti potrà far sospirare,

chissà quanto, il tempo bello!

Marzo porta il vento, il fiore

e la pioggia, il raffreddore!”

(A. BELTRAMELLI)

Tempo d’estate

“Non è il calendario con i suoi appuntamenti alla luna e alle stelle, ad inaugurare l’estate; è il grano, il color nuovo della spiga, quell’oro verde che pezza la campagna e stacca dalle altre colture quelle a frumento e le fa splendere d’una gloria che nessun’altra ha così piena e perfetta.

La grandezza dei cieli senza macchia di nuvola, le vastità delle marine popolate di navigli, il verde folto delle foreste, i fiumi che camminano vasti e tranqilli, le montagne lanciate verso l’infinito, luccicanti di ghiacci eterni, non eguagliano lo splendore della spiga.

Nel grano che l’estate matura si fa concreta l’alleanza con Dio e l’uomo. Nel grano tutte le fatiche sono premiate, tutte le speranze sono raggiunte. Il lavoro, la pace, la carità, la gioia, il dolore hanno messo nella spiga di grano un sapore, un profumo, una sostanza vitale.

L’uomo verrà a cogliere questo frutto della terra con una tenerezza che non avrà per altri frutti, con amore, con una sollecitudine che non avrà per altre biade.

Mietendo il grano lo abbraccia; raccolto in covoni lo innalza sul carro come il trionfatore della stagione; trebbiandolo lo monda d’ogni impurità perchè splenda nella sua mano come l’oro d’una moneta. E sarà pane per i bimbi e per i vecchi, per le donne e per gli operai, per i saggi e per i meschini, per i ricchi e per i poveri.”  (R. PEZZANI)

albero benedetto

         

“Fra tutte le piante amo gli agrumi e, sopra tutti questi, il limone.

Lo amo perchè è un albero bello, elegante, ricco di vita e di profumi.

Cresce lento, ma è di vita tenace, e le sue foglie sono sempre verdi,

ed è tutto un profumo dalla radice ai frutti, anzi ha profumi diversi e tutti deliziosi:

odorose le foglie, fragrantissimi i fiori, fragrante il frutto; ed il succo  suo è il più simpatico

di tutti gli acidi del mondo vegetale.

E poi io amo il limone per un’altra ragione: lo amo,  perchè è una di quelle rare piante,

che in ogni stagione dell’anno ha sempre sui suoi rami i fiori, frutti verdi e frutti maturi.

Il limone non ha i lunghi riposi e le lunghe stanchezze di tutti gli altri alberi

che una volta sola all’anno fioriscono, una volta sola ci porgono i loro frutti.

Il limone è sempre giovane e sempre in festa: non contento di non svestirsi mai del suo verde manto

di foglie odorose, sempre fiorisce e sempre matura i suoi frutti.”

(PAOLO MANTEGAZZA)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: