L’uomo fragile

….l’uomo di vetro…

Vetro di Murano

(di Vittorino Andreoli)

“Ho scoperto che la fragilità non è un difetto perché si lega indissolubilmente alla condizione dell’uomo, ai suoi limiti, alle malattie che possono chiudere ogni prospettiva trasformando la velocità e il senso del tempo, alla morte che può giungere fra un attimo.

Questo è l’uomo, questo è l’uomo fragile, l’uomo di vetro, che ha anche dato il titolo a un mio libro del 2006. Come appunto ad un vetro di Murano che attraverso il soffio assume forme stupende e viene inciso di colori che profumano di arte, impossibili da ammirare se avesse uno spessore maggiore o una composizione differente.

Un oggetto che basta colpire lievemente in un punto di minor resistenza per vederlo frammentarsi irrimediabilmente. La fragilità è la situazione propria dell’uomo, che esprime costantemente il bisogno dell’altro, e rappresenta l’origine dei sentimenti, dei legami, dei rapporti attraverso cui ci si scambia sostegno e coraggio.

Insomma la mia fragilità aiuta quella dell’altro che mi appare invece come forza. In questa luce ho amato la fragilità e non ho sentito più il bisogno di nascondermi, di mettere la maschera. Mi sono voluto bene per quello che sono,con la voglia di mostrarmi in tutta la mia realtà.

Ho amato la fragilità e non il potere, che ha bisogno dell’altro solo per sottometterlo.”

Scultura in vetro di Murano

Le Anime…

…non si mescolano

174680b_il-soffio-dell-anima-rich-visore

“Ogni uomo ha un’anima che non può mescolare con nessun’altra. Due creature umane possono accostarsi, parlare tra loro ed essere vicinissime, ma le loro anime sono come fiori, radicate ciascuna nel proprio terreno, e nessuna è in grado di spostarsi verso l’altra perché dovrebbe abbandonare la sua radice e non può.”  (Hermann Hesse)

anime come fiori

Genio Femminile

Eroe o Eroina?

“Ed io a lui: ‘ L’affetto che dimostri

meco parlando, e la buona sembianza

ch’io veggio e noto in tutti gli ardor vostri,

così m’ha dilatata mia fidanza,

come ‘l sol fa la rosa quando aperta

tanto divien quant’ell’ha di possanza.’ “

(DANTE ALIGHIERI, PARADISO, CANTO XXII, vv. 52-57)

bocciolo con riflesso!!!

“Il tuo atteggiamento affettuoso ha dilatato il mio

cuore di fiducia, come fa il sole con la rosa quando la

fa sbocciare.”  (Traduzione)

AUGURI AL GENIO FEMMINILE DI OGNI DONNA!

bea_mimosa