Posts Tagged ‘Vacanze’

Ritorno a scuola

striscione-viva-la-scuola-colorato-1

“Ritorno alla scuola. M’invita

din…dan…la campana un po’ roca.

Mi sembra d’averla tradita…

Su su, la cartella è già a posto.

scuolabus

Scordato è l’incanto del mare,

scordati gli svaghi d’agosto.

La mamma mi dice: – Su, ometto!

E se anche non parlo, ben sa

che cosa, nel bacio, prometto.

Scuola

Non voglio che accenni, che dica.

Mi sento felice, e la scuola

mi sembra una tenera amica.”

ZIETTA LIU’

insegnanti

Arrivederci, signor maestro!

maestro di scuola

“Non c’è stato tanto sole stamattina, la finestra è spalancata, ed entra in classe un maggiolino con le ali d’oro.  – Un maggiolino! Un maggiolino!

Tutti vorrebbero prenderlo, l’unico che lo guarda appena, distrattamente, è Martinelli.

Come? Martinelli che vede un maggiolino e non gli corre incontro, cantando la canzoncina magica per prendere i maggiolini!

maggiolino

Se Martinelli rimane fermo vuol dire che ha qualcosa nel cuore, vuol dire che gli dispiace che la scuola finisca, ch’io me ne vada…

– Addio ragazzi.

Sulla classe scende un gran silenzio.

Il maggiolino dalle ali d’oro vola ancora un po’ poi se ne va meravigliato.

Improvvisamente le cicale smettono di cantare rimanendo nascoste sotto le immobili foglie dell’albero del cortile. Il silenzio si fa più grande.

– Addio, ragazzi. Siamo stati tanto tempo insieme, e adesso, al suono della campanella, voi ve ne andrete da una parte, io dall’altra. Chi sa se ci rivedremo, e quando. Forse molto tardi, quando ci passeremo vicino senza riconoscerci, quando del vostro maestro vi sarete già dimenticati…

– No, no, signor maestro!

– Silenzio, lasciatemi parlare.

Siate buoni, seguitate a studiare, avrete insegnanti più severi nelle scuole secondarie. Tu, Martinelli, non potrai più portare fiori e farfalle in classe, Né sassi coi luccichini  d’oro, né scatolette con le lucciole dentro. Salutiamoci adesso, perché dopo, giù, ci sarà tanta gente.

Addio, ragazzi, io mi ricorderò sempre di voi. Quello che v’ho insegnato, ve l’ho insegnato col cuore. Non dimenticatelo. Se qualche volta sono stato ingiusto…

Martinelli, con gli occhi pieni di lagrime, lascia il banco e viene verso la cattedra. Tutti gli altri lo seguono, mi si fanno intorno.

– Ti sequestrai la trottola, Manili; i francobolli svizzeri, Danieli…Giordani, tu mi scuserai se tutti i giorni ti hofatto tirar l’orecchio da tuo padre…

Anche Giordani ha gli occhi con le lacrime.

– Non fa niente, signor Maestro. M’è venuto il callo. – Mi s’avvicina e me lo fa sentire.

Tutti si stringono intorno alla cattedra. Ognuno ha qualche cosa da farmi vedere, per avere la scusa d’avvicinarsi: un dito ferito, una bruciatura, una cicatrice sotto i capelli…

Ed ecco il suono della campanella.

campanella della scuola

Vien su dal cortile, entra in tutte le classi, corre su per le scale, si spande per i corridoi…

Il brusìo, dalla strada, si fa più forte.

– Addio, addio ragazzi.

Allora Martinelli spicca un salto, mi abbraccia e mi bacia su una guancia lasciandomela tutta sporca di liquirizia.

– Addio, addio signor Maestro.

Mi prendono per le mani, per la giacca. Danieli mi mette in tasca i francobolli svizzeri, Spadoni la scatoletta delle cartucce, Manili mi chiede l’indirizzo perché vogliono mandarmi una cartolina, una lettera.

La campanella suona sempre. Le altre classi sono già all’uscita.

– Ragazzi, è ora, dobbiamo andare.

Dovrei metterli in fila ma è impossibile, usciamo quasi correndo, io in mezzo e tutti i ragazzi intorno, e così scendiamo per le scale, ma appena arrivati sulla strada, ecco, come per incanto, i ragazzi spariti. Se li son presi le mamme, i padri, le nonne, le sorelle più grandi.

Da lontano sento le voci:

– Arrivederci, signor maestro!

– Signor maestro, manderò una cartolina!

– Addio, ragazzi.

E piano piano la strada rimane deserta. ” (G. MOSCA)

http://www.intornoalmelo.it/scuola.htm

saluti delle vacanze

GUARIENTO

Angelo che pesa le anime e lotta con il diavolo

Angelo che pesa le anime e lotta con il diavolo

GUARIENTO di Arpo è conosciuto come il “Maestro degli Angeli”,

o meglio delle Gerarchie Angeliche composte da Angeli,

Arcangeli, Principati, Potestà, Virtù, Serafini, Cherubini, Troni e Dominazioni.

Angelo armato con lancia e scudo (Principato?)

Angelo armato con lancia e scudo (Principato?)

GUARIENTO di Arpo, è il primo artista di corte a Padova: di lui non si conoscono l’anno e il luogo di nascita,

ma è nota la sua attività che, tra il 1338 e il 1367, lo colloca tra i precursori del gotico internazionale.

Gruppo di dieci Angeli  seduti con globo e flabello gigliato (Serafini?)

Gruppo di dieci Angeli seduti con globo e flabello gigliato (Serafini?)

GUARIENTO DI ARPO è un pittore padovano del TRECENTO.

Cari amici, ricordate la Grande “CACCIA AL TESORO” progettata a giugno, dopo la fine della scuola, dalla Compagnia “NONNI E NIPOTINI”?

https://civuoleunfiore.wordpress.com/2013/06/16/caccia-al-tesoro/

Il suggestivo ITINERARIO è continuato con un viaggio dentro il Medioevo, alla scoperta delle meraviglie della PADOVA del “Secolo d’oro”.

CACCIA AL TESORO

VENETO

Da una settimana circa…. sono iniziate le vacanze scolastiche! Le pagelle sono state consegnate e….mamma, papà e nonni, sono molto fieri di Anita e Niccolò! Entrambi hanno ottenuto risultati eccellenti (due otto, due dieci, un ottimo e la rimanenza nove), ed ora hanno davvero bisogno di svago, di riposo e…divertimento! Ogni giorno diverso! Ci saranno giochi nei parchi e labirinti delle ville venete. Poi scopriremo le tradizioni e la storia di ogni isola veneziana, e andremo a caccia dei “cicchetti” tipici. Faremo escursioni sulle Dolomiti alla ricerca di fossili. Viaggeremo in treno, in gondola, in motoscafo…e poi inventeremo, come i grandi ARTISTI VENETI: creeremo novità, idee geniali che poi condivideremo e attueremo insieme. Scriveremo romanzi, poesie…chissà cos’altro ancora! Cercheremo il TESORO ereditato…ma sopratutto quello….dentro di noi!

storie veneziane

La CACCIA AL TESORO è iniziata con la DIVISIONE DEI COMPITI:

Veramente si decide insieme il PROGETTO…poi, il nonno si occuperà della STORIA…Anita di MAPPE, Niccolò di TOURING, nonna di ECONOMIA. Il tutto, rigorosamente a rotazione, e dotato di materiale di ricerca.

Si potranno raccogliere FOTO E VIDEO, fare INTERVISTE,  ma con l’esclusivo scopo di divertirci il più possibile… col miglior risultato!!!

Martedì 11 Giugno 2013, con l’escursione a POSSAGNO, abbiamo visitato la Gipsoteca e il Tempio di  ANTONIO CANOVA.

RICERCA DEGLI ARTISTI VENETI PIU’ FAMOSI

Andrea Palladio

ANDREA PALLADIO

Antonio Canova

ANTONIO CANOVA

Carlo Goldoni

CARLO GOLDONI

Francesco Guardi

FRANCESCO GUARDI

Giorgione

GIORGIONE

Giovanbattista Tiepolo

GIOVANBATTISTA TIEPOLO

Giovanni Bellini

GIOVANNI BELLINI

Giuseppe Jappelli

GIUSEPPE JAPPELLI

Tiziano Vecellio

TIZIANO VECELLIO

Vittore Carpaccio

VITTORE CARPACCIO

La CACCIA AL TESORO potrebbe subire dei cambiamenti allo scopo di migliorarsi.

Sarà nostra cura POSTARE “l’avventura” di ogni TAPPA!

Vincerà la GIOIA DI STARE INSIEME!

Vacanze

E’ un bel dire che…i compiti vanno fatti tutti!

Anita, Niccolò….e Artù, non ne vogliono sapere!

Ok, ok…comprendo tutto ma…cosa diciamo alla mamma? Alle maestre? Ai compagni di classe? E alla testolina che forse…ha dimenticato quasi tutto… quello che aveva imparato?

Artù…perplesso…. mi guarda con le orecchie abbassate.
(Pure lui, fra poco, deve ritornare a scuola, e dimostrare che non ha dimenticato come ci si comporta in città e con gli sconosciuti…..o mentre si mangia..  o quando si incontra l’antipatico gatto… ecc, ecc).

Ma ecco che subito, la complicità di Anita e Niccolò, spiazza questa nonna…richiamata all’importanza  del gioco!!!…”Nonna, ma d’inverno c’è poco sole, fa freddo, piove…fa buio presto…torniamo alle 16.30, abbiamo la palestra, il catechismo, ancora compiti….Come possiamo far volare l’aquilone, raccogliere  fichi, giocare a palla con Artù, curare il giardino, imparare un ricamo….conoscere tutti i giochi che abbiamo…….. Se non possiamo fare tutto questo in estate, mentre siamo in vacanza…A quando nonna???’

Ok, ok…fate Voi! Vostri sono i doveri e i piaceri….e quello che volete ESSERE!…………..”Ma nonnaaaaaaaa, non si può proprio divertici lavorando????

“Ma..forse…provando con 10 minuti al giorno, e poi 15/20 minuti…concentrandoVi con passione…. forse a poco a poco, allenandovi ogni giorno, potrete diventare veloci e bravi, avere tanta fantasia e forse, è possibile anche divertirsi!…Si sì, si può provare a fare tutto giocando, ma niente per gioco”….Provare per credere!….

Come andrà a finire, Amici miei?………Per ora, Alessandra mia figlia, ricordando le vacanze della sua prima infanzia,  mi lascia fare. (Ma è davvero poco convinta. Dice che oggi non è più come una volta.) Personalmente, continuo a pensare, che le vacanze estive debbano essere un’opportunità di crescita e cambiamento per tutti. Credo che il ritorno a scuola o al lavoro, non debba essere vissuto come una costrizione, bensì come una curiosità e un bene aggiunto. Pure i bambini hanno diritto di fare le loro scelte serene, e gestire fin da piccoli, quel “mondo” che cresce con loro! Credo che hanno solo bisogno d’una guida, come aiuto ad assumersi le loro responsabilità.

Cari amici, e voi che ne pensate?

massaggio al cioccolato

Finalmente sono arrivate le vacanze….colme d’azzurro, di relax, di fantasia, di promesse, di tempo libero….di voglia d’aria aperta e immersione nelle sensazioni più strane e nuove. Le giornate di questo solstizio d’estate sono lunghissime, calde…e offrono opportunità impensabili per altri periodi dell’anno.

“Oro”..quanto oro dorato, in questa settimana….trascorsa esclusivamente con i nipotini… Anita e Niccolò!

Passeggiate mattutine in campagna, tra i campi di grano e i fiori più colorati. Giochi al parco…e ricerca del fresco tra i rami più alti dell’amico più forte. Nuovi amici, giochi di società, lunghi racconti e filastrocche…tanti proverbi e detti popolari, raccolti dalle bisnonne! Ore in cucina per le ricette più strane….(quanto aglio sulle bruschette!….che sapore esotico la salsa all’avogado!…ma che profumo emanano i pomodori al gratin!…. Quante scorpacciate di fresco melone e zuccherina anguria!…

Durante le ore più calde del giorno…cercavamo ristoro all’ombra fresca della casa, stesi tra i cuscini, fantasticando tra le pagine dei libri più avventurosi.

Ma ecco finalmente….arrivato il momento del tanto atteso…MASSAGGIO AL CIOCCOLATO!  (Da mesi lo aspettavamo!)

Insieme pensiamo all’atmosfera giusta!

Musica di Back, penombra e fresco…………. 320 gr. di cioccolata fondente al 90% di puro cacao, olio essenziale……profumati asciugamani…..fiori, bibite e fresca frutta…

Che meraviglia! Finalmente potevamo sentire il profumo e tutta la dolcezza della cioccolata…….sulla pelle del viso, del collo, delle braccia…delle gambe…di ogni angolo del corpo!

Anita e Niccolò, stranamente seri…si spalmavano e massaggiavano con cura. Sembrava si dipingessero  come gli indigeni delle foreste.

 

Timorosi di sporcare andavano a specchiarsi, improvvisando le espressioni più arcane. Presto si vedevano piccoli selvaggi….ma poi,  romantici cioccolatini.

Il cioccolato è terminato sui capelli lunghi di Anita…… dentro le orecchie e gli occhi di Niccolò…in qualche angolo della casa!

Dopo una lunghissima doccia di tepida acqua….ecco i miei…. “cuccioli di burro di cacao”……pronti per baci e coccole….e per un saporito pranzetto ai profumi di stagione!

Purtroppo ci siamo dimenticati di accendere le candele….ma sarà per il prossimo MASSAGGIO AL CIOCCOLATO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: